Nel saggio si discute l'intreccio di poesia, danza e musica nel dramma lirico di P.B. Shelley "Prometheus Unbound", dramma sperimentale proprio a causa di questa ibridazione di generi ed arti. La figura storica che si mette a confronto è il coreopeo italiano Salvatore Viganò la cui arte della pantomima e del coreodramma ebbero una straordinaria inflenza su Shelley, influenza fino ad oggi non adeguatamente riconosciuta. L'analisi presenta documenti e una discussione scientifica inediti.

Poesia e danza nel "Prometeo Liberato" di P. B. Shelley: pensando al coreodramma di Salvatore Viganò

CRISAFULLI, LILLA MARIA
2005

Abstract

Nel saggio si discute l'intreccio di poesia, danza e musica nel dramma lirico di P.B. Shelley "Prometheus Unbound", dramma sperimentale proprio a causa di questa ibridazione di generi ed arti. La figura storica che si mette a confronto è il coreopeo italiano Salvatore Viganò la cui arte della pantomima e del coreodramma ebbero una straordinaria inflenza su Shelley, influenza fino ad oggi non adeguatamente riconosciuta. L'analisi presenta documenti e una discussione scientifica inediti.
Poesia romantica in musica
35
47
L. M. CRISAFULLI
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/536
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact