L’ARCHITETTURA SUPRAMOLECOLARE DI UN DERIVATO DELLA GUANOSINA COME SCAFFOLD DI RADICALI PERSINTENTI