Sorveglianza del focolaio di leishmaniosi canina recentemente segnalato nel canile rifugio della Repubblica di San Marino mediante: - Controllo sierologico periodico sui nuovi ingressi e annuale su cani ospitati presso il canile rifugio APAS. A tale scopo si applica la reazione di immunofluorescenza indiretta, condotta secondo la metodica descritta nella SOP MIPAV SIE 10.01.004, utilizzando come antigene un ceppo di Leishmania infantum Zimodema Mon 1, tipizzato dall'Istituto Superiore di Sanità di Roma, e considerando come soglia di positività il titolo 1:40. - Attività di consulenza sull’argomento.

“Monitoraggio sierologico per leishmaniosi canina nel canile rifugio della Repubblica di San Marino”

BALDELLI, RAFFAELLA
2006

Abstract

Sorveglianza del focolaio di leishmaniosi canina recentemente segnalato nel canile rifugio della Repubblica di San Marino mediante: - Controllo sierologico periodico sui nuovi ingressi e annuale su cani ospitati presso il canile rifugio APAS. A tale scopo si applica la reazione di immunofluorescenza indiretta, condotta secondo la metodica descritta nella SOP MIPAV SIE 10.01.004, utilizzando come antigene un ceppo di Leishmania infantum Zimodema Mon 1, tipizzato dall'Istituto Superiore di Sanità di Roma, e considerando come soglia di positività il titolo 1:40. - Attività di consulenza sull’argomento.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/52919
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact