La città è oggi al centro di nuovi e veloci processi di trasformazione sociale, culturale, economica, oggetto di nuove rappresentazioni nei media. Da spazio eletto dalla modernità in cui si è forgiata l¹idea di individuo e di cittadinanza, il territorio urbano della contemporaneità deve essere riconsiderato alla luce dei processi di globalizzazione che lo attraversano: uno scenario plurale e molteplice abitato da culture differenti nel quale vengono agite nuove pratiche culturali e prodotte rappresentazioni spesso contraddittorie. Le città appaiono come spazi in cui si opera una continua negoziazione delle risorse e dei contrasti socioeconomici, abitate come sono da nuove forme di povertà e di esclusione sociale, dalle incertezze della partecipazione sociale e della riqualificazione urbana, dalla necessità di nuove politiche. L¹antropologia si è occupata fin dagli anni Venti dello studio delle città: il suo ³punto di vista² ­ le modalità di indagine e del racconto etnografico ­ costituisce oggi una risorsa di analisi ineludibile di fronte alla necessità di confrontarsi con i processi locali reali che avvicinano realtà anche molto lontane fra loro. È il caso di questo volume che unisce una riflessione teorico-metodologica sulle nuove forme dell¹etnografia urbana emerse alla luce delle trasformazioni degli spazi urbani della contemporaneità a specifiche analisi su città come Bologna, Napoli, Parigi. Questo testo si ricollega, per scelte teoriche e metodologiche, ad un lungo percorso di studi e di ricerca svolto dal gruppo di Antropologia Culturale afferente al Dipartimento di Scienze dell¹Educazione dell¹Università diBologna.

Paesaggi bolognesi

CALLARI, MATILDE
2007

Abstract

La città è oggi al centro di nuovi e veloci processi di trasformazione sociale, culturale, economica, oggetto di nuove rappresentazioni nei media. Da spazio eletto dalla modernità in cui si è forgiata l¹idea di individuo e di cittadinanza, il territorio urbano della contemporaneità deve essere riconsiderato alla luce dei processi di globalizzazione che lo attraversano: uno scenario plurale e molteplice abitato da culture differenti nel quale vengono agite nuove pratiche culturali e prodotte rappresentazioni spesso contraddittorie. Le città appaiono come spazi in cui si opera una continua negoziazione delle risorse e dei contrasti socioeconomici, abitate come sono da nuove forme di povertà e di esclusione sociale, dalle incertezze della partecipazione sociale e della riqualificazione urbana, dalla necessità di nuove politiche. L¹antropologia si è occupata fin dagli anni Venti dello studio delle città: il suo ³punto di vista² ­ le modalità di indagine e del racconto etnografico ­ costituisce oggi una risorsa di analisi ineludibile di fronte alla necessità di confrontarsi con i processi locali reali che avvicinano realtà anche molto lontane fra loro. È il caso di questo volume che unisce una riflessione teorico-metodologica sulle nuove forme dell¹etnografia urbana emerse alla luce delle trasformazioni degli spazi urbani della contemporaneità a specifiche analisi su città come Bologna, Napoli, Parigi. Questo testo si ricollega, per scelte teoriche e metodologiche, ad un lungo percorso di studi e di ricerca svolto dal gruppo di Antropologia Culturale afferente al Dipartimento di Scienze dell¹Educazione dell¹Università diBologna.
Mappe urbane : Per un'etnografia della città
43
62
Matilde Callari Galli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/52563
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact