La geografia del territorio ferrarese – stretto fra l’ultimo tratto del corso del Po, gli alvei pensili dei fiumi appenninici e il mare – ha determinato, nel corso dei secoli, l’esigenza di imponenti lavori di bonifica, fra i più considerevoli di tutta la pianura padana. Lo sforzo millenario di redenzione dei suoli umidi all’agricoltura conobbe diversi momenti significativi, già a partire dall’antichità: la possibilità di esercitare l’attività agricola fu infatti fortemente condizionata dalla presenza di acque stagnanti e dal bisogno di difendere i terreni coltivabili dall’azione alluvionale dei fiumi.

Proto, M. (2012). Bonifiche. Ferrara : Istituto di Storia contemporanea di Ferrara.

Bonifiche

PROTO, MATTEO
2012

Abstract

La geografia del territorio ferrarese – stretto fra l’ultimo tratto del corso del Po, gli alvei pensili dei fiumi appenninici e il mare – ha determinato, nel corso dei secoli, l’esigenza di imponenti lavori di bonifica, fra i più considerevoli di tutta la pianura padana. Lo sforzo millenario di redenzione dei suoli umidi all’agricoltura conobbe diversi momenti significativi, già a partire dall’antichità: la possibilità di esercitare l’attività agricola fu infatti fortemente condizionata dalla presenza di acque stagnanti e dal bisogno di difendere i terreni coltivabili dall’azione alluvionale dei fiumi.
2012
Dizionario storico dell'Ottocento ferrarese
1
3
Proto, M. (2012). Bonifiche. Ferrara : Istituto di Storia contemporanea di Ferrara.
Proto, Matteo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/516160
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact