Morasso, fra modernità e imperialismo