Le reti familiari e parentali restano in assoluto le più forti, ma non sono sinonimo di chiusura verso l'esterno. Le famiglie con maggior Capitale sociale familiare sono quelle che hanno anche più CS generalizzato ed impegno civico. Le relazioni di comunità appaiono le più deboli, specie quelle riferite al vicinato. l'associarsi è fortemente correlato all'impegno civico, mentre solo selettivamente è capace di creare CS. Il CS generalizzato non arriva alla sufficienza, specie per la scarsa fiducia nelle istituzioni politiche ed è territorialmente distribuito in modo molto differenziato, con un massimo nel nord ovest ed un minimo nelle isole.

Conclusioni. la distribuzione familiare e geografica del capitale sociale in Italia.

COLOZZI, IVO
2007

Abstract

Le reti familiari e parentali restano in assoluto le più forti, ma non sono sinonimo di chiusura verso l'esterno. Le famiglie con maggior Capitale sociale familiare sono quelle che hanno anche più CS generalizzato ed impegno civico. Le relazioni di comunità appaiono le più deboli, specie quelle riferite al vicinato. l'associarsi è fortemente correlato all'impegno civico, mentre solo selettivamente è capace di creare CS. Il CS generalizzato non arriva alla sufficienza, specie per la scarsa fiducia nelle istituzioni politiche ed è territorialmente distribuito in modo molto differenziato, con un massimo nel nord ovest ed un minimo nelle isole.
Terzo settore, mondi vitali e capitale sociale.
179
193
I. Colozzi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/49934
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact