La distruzione dell'oggettività morale: l'emotivismo etico di Alfred J. Ayer e Charles L. Stevenson