Harmonia axyridis (Pallas), coleottero coccinellide di origine asiatica, è un attivo predatore di afidi. Il ceppo selezionato per l’incapacità al volo da Ferran et al. (1998) è stato mantenuto in allevamento massale su uova del lepidottero Ephestia kuehniella Zeller. Su tale ceppo è stata sperimentata una dieta artificiale a base di fegato di maiale. Nella prima prova, coppie di adulti nutriti con la dieta sono state messe a confronto con coppie testimoni nutrite con E. kuehniella. Nelle femmine alimentate con la dieta, il periodo di pre-ovideposizione è risultato più lungo rispetto al testimone; il numero di uova deposte, nell’arco di 10 giorni dalla prima ovideposizione, è stato significativamente inferiore rispetto a quanto riscontrato per le femmine alimentate con E. kuehniella. Il tipo di alimentazione non ha influito né sulla percentuale di larve di prima età ottenute dalle uova, né sulla longevità degli adulti. Nella seconda prova larve di H. axyridis nutrite individualmente sulla dieta sono state messe a confronto col testimone, e le coppie di adulti ottenute sono state allevate con E. kuehniella. Le larve nutrite con la dieta hanno manifestato una maggiore durata dello sviluppo e una mortalità significativamente superiore (72%) rispetto al testimone (9%). Il peso degli adulti neo-sfarfallati, e il numero di uova deposte dagli individui formatisi dalle larve nutrite con la dieta, sono risultati significativamente inferiori al testimone. Per contro, il periodo di pre-ovideposizione e la longevità degli adulti non sono stati significativamente diversi tra i due regimi alimentari delle larve. Le analisi biochimiche, effettuate sulle prepupe e sulle femmine neo-sfarfallate, entrambe derivate da larve nutrite su dieta, hanno evidenziato un contenuto totale in aminoacidi e in acidi grassi significativamente inferiore rispetto ai campioni testimoni. Non è da escludere che il minor numero di uova deposto dalle femmine alimentate su dieta possa essere correlato a tali carenze. Unitamente alla valutazione dei parametri biologici, le analisi biochimiche potrebbero rappresentare un utile strumento ai fini del miglioramento qualitativo degli entomofagi allevati su dieta artificiale. I risultati fino ad ora raggiunti per H. axyridis potrebbero consentire l’estensione di tale approccio anche ad altri coccinellidi.

ALLEVAMENTO IN VITRO E CONTROLLO DI QUALITÀ DI HARMONIA AXYRIDIS

SIGHINOLFI, LUCA;DINDO, MARIA LUISA;BARONIO, PIERO
2005

Abstract

Harmonia axyridis (Pallas), coleottero coccinellide di origine asiatica, è un attivo predatore di afidi. Il ceppo selezionato per l’incapacità al volo da Ferran et al. (1998) è stato mantenuto in allevamento massale su uova del lepidottero Ephestia kuehniella Zeller. Su tale ceppo è stata sperimentata una dieta artificiale a base di fegato di maiale. Nella prima prova, coppie di adulti nutriti con la dieta sono state messe a confronto con coppie testimoni nutrite con E. kuehniella. Nelle femmine alimentate con la dieta, il periodo di pre-ovideposizione è risultato più lungo rispetto al testimone; il numero di uova deposte, nell’arco di 10 giorni dalla prima ovideposizione, è stato significativamente inferiore rispetto a quanto riscontrato per le femmine alimentate con E. kuehniella. Il tipo di alimentazione non ha influito né sulla percentuale di larve di prima età ottenute dalle uova, né sulla longevità degli adulti. Nella seconda prova larve di H. axyridis nutrite individualmente sulla dieta sono state messe a confronto col testimone, e le coppie di adulti ottenute sono state allevate con E. kuehniella. Le larve nutrite con la dieta hanno manifestato una maggiore durata dello sviluppo e una mortalità significativamente superiore (72%) rispetto al testimone (9%). Il peso degli adulti neo-sfarfallati, e il numero di uova deposte dagli individui formatisi dalle larve nutrite con la dieta, sono risultati significativamente inferiori al testimone. Per contro, il periodo di pre-ovideposizione e la longevità degli adulti non sono stati significativamente diversi tra i due regimi alimentari delle larve. Le analisi biochimiche, effettuate sulle prepupe e sulle femmine neo-sfarfallate, entrambe derivate da larve nutrite su dieta, hanno evidenziato un contenuto totale in aminoacidi e in acidi grassi significativamente inferiore rispetto ai campioni testimoni. Non è da escludere che il minor numero di uova deposto dalle femmine alimentate su dieta possa essere correlato a tali carenze. Unitamente alla valutazione dei parametri biologici, le analisi biochimiche potrebbero rappresentare un utile strumento ai fini del miglioramento qualitativo degli entomofagi allevati su dieta artificiale. I risultati fino ad ora raggiunti per H. axyridis potrebbero consentire l’estensione di tale approccio anche ad altri coccinellidi.
XX Congresso Nazionale Italiano di Entomologia, Perugia - Assisi 13-18 giugno 2005
419
419
L. SIGHINOLFI; M.L. DINDO; S. GRENIER; G. FEBVAY; P. BARONIO
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/4658
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact