Si sono valutati i possibili effetti secondari di Foray 48B e di Bacillus thuringiensis subsp. galleriae 11-67 su Exorista larvarum L. (Diptera Tachinidae). I due preparati sono attivi contro vari lepidotteri, compresi defogliatori di interesse forestale. E. larvarum è stata scelta come modello di specie non bersaglio per l’importante ruolo da essa svolto quale antagonista di tali defogliatori. Si è proceduto esponendo alle femmine del tachinide larve dell’ospite di sostituzione Galleria mellonella L., precedentemente alimentate con dieta artificiale trattata con sospensioni di Foray 48B o Bt subsp. galleriae 11-67 a diverse diluizioni. In base ai parametri considerati (percentuale di schiusa delle uova, pesi dei pupari, rese in adulti), lo sviluppo post-embrionale di E. larvarum non è stato significativamente influenzato dai trattamenti, nemmeno alle maggiori concentrazioni. Altri biosaggi sono stati finalizzati alla valutazione degli effetti dei due preparati sugli adulti di E. larvarum. Questi ultimi sono stati nutriti con zollette di zucchero imbibite con quantità note di sospensioni di Foray 48B o Bt subsp. galleriae 11-67. Il trattamento non ha significativamente compromesso la longevità o la fecondità delle femmine. Con lo stesso metodo su descritto, è stato poi eseguito un biosaggio avente come scopo la valutazione di possibili effetti secondari, sugli adulti di E. larvarum, di batteri epifiti isolati dalla fillosfera del pino nero in Nord Italia e modificati con geni di Bt (Pseudomonas sp. Clb01 pDBCRY9A, Alberghini et al., 2005). L’uso di tali batteri, di cui anche nel presente studio è stata dimostrata l’efficacia contro gli insetti bersaglio, potrebbe aprire nuove possibilità nel controllo dei lepidotteri defogliatori forestali, ma è necessario verificarne gli effetti secondari. Nelle prove effettuate, la longevità e la fecondità delle femmine di E. larvarum non sono state influenzate dal trattamento con Pseudomonas sp. Clb01 pDBCRY9A.

VALUTAZIONE DI POSSIBILI EFFETTI SECONDARI DI BACILLUS THURINGIENSIS (BT) E DI BATTERI EPIFITI MODIFICATI CON GENI DI BT SU EXORISTA LARVARUM, PARASSITOIDE DI LEPIDOTTERI DEFOGLIATORI DI INTERESSE FORESTALE

MARCHETTI, ELISA;DINDO, MARIA LUISA;BARONIO, PIERO
2005

Abstract

Si sono valutati i possibili effetti secondari di Foray 48B e di Bacillus thuringiensis subsp. galleriae 11-67 su Exorista larvarum L. (Diptera Tachinidae). I due preparati sono attivi contro vari lepidotteri, compresi defogliatori di interesse forestale. E. larvarum è stata scelta come modello di specie non bersaglio per l’importante ruolo da essa svolto quale antagonista di tali defogliatori. Si è proceduto esponendo alle femmine del tachinide larve dell’ospite di sostituzione Galleria mellonella L., precedentemente alimentate con dieta artificiale trattata con sospensioni di Foray 48B o Bt subsp. galleriae 11-67 a diverse diluizioni. In base ai parametri considerati (percentuale di schiusa delle uova, pesi dei pupari, rese in adulti), lo sviluppo post-embrionale di E. larvarum non è stato significativamente influenzato dai trattamenti, nemmeno alle maggiori concentrazioni. Altri biosaggi sono stati finalizzati alla valutazione degli effetti dei due preparati sugli adulti di E. larvarum. Questi ultimi sono stati nutriti con zollette di zucchero imbibite con quantità note di sospensioni di Foray 48B o Bt subsp. galleriae 11-67. Il trattamento non ha significativamente compromesso la longevità o la fecondità delle femmine. Con lo stesso metodo su descritto, è stato poi eseguito un biosaggio avente come scopo la valutazione di possibili effetti secondari, sugli adulti di E. larvarum, di batteri epifiti isolati dalla fillosfera del pino nero in Nord Italia e modificati con geni di Bt (Pseudomonas sp. Clb01 pDBCRY9A, Alberghini et al., 2005). L’uso di tali batteri, di cui anche nel presente studio è stata dimostrata l’efficacia contro gli insetti bersaglio, potrebbe aprire nuove possibilità nel controllo dei lepidotteri defogliatori forestali, ma è necessario verificarne gli effetti secondari. Nelle prove effettuate, la longevità e la fecondità delle femmine di E. larvarum non sono state influenzate dal trattamento con Pseudomonas sp. Clb01 pDBCRY9A.
XX Congresso Nazionale Italiano di Entomologia, Perugia-Assisi 13-18 giugno 2005 - PROCEEDINGS
409
409
E. Marchetti; M. L. Dindo; A. Battisti; S. Alberghini; A. Squartini; P. Baronio
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/4654
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact