L'articolo rivisita il dibattito plurisecolare tra scienza e fede dal punto di vista della Sociologia dei Processi culturali e comunicativi –ovvero assume una posizione avalutativa di fronte alle contrastanti pretese di verità, al fine di meglio evidenziare la realtà sociale, in questo caso le relazioni esistenti tra i cambiamenti nelle idee e le trasformazioni avvenute con l'emergere della società moderna. Tre sono le tesi qui sostenute: 1) il dibattito scienza-fede è un prodotto della società moderna, in particolare delle pretese contrapposte di verità avanzate da élite emerse nel corso dei cambiamenti socio-culturali degli ultimi due secoli; 2) i successi ottenuti dalla scienza moderna hanno portato a un ridimensionamento delle pretese totalizzanti sulla verità avanzate dai filosofi della scienza dell’800 (specie di matrice positivista o marxista); 3) queste trasformazioni nella scienza contemporanea, unitamente ad altri successi –ad esempio la grande diffusione dei media–, favoriscono la de-strutturazione della modernità e quindi portano a re-impostare il dibattito «scienza e fede» in termini "post"-moderni, ad esempio come rapporto tra scienza e religioni, ovvero tra ragione e fede.

Scienza e fede: un dibattito moderno in via di ridefinizione,

MARTELLI, STEFANO
2007

Abstract

L'articolo rivisita il dibattito plurisecolare tra scienza e fede dal punto di vista della Sociologia dei Processi culturali e comunicativi –ovvero assume una posizione avalutativa di fronte alle contrastanti pretese di verità, al fine di meglio evidenziare la realtà sociale, in questo caso le relazioni esistenti tra i cambiamenti nelle idee e le trasformazioni avvenute con l'emergere della società moderna. Tre sono le tesi qui sostenute: 1) il dibattito scienza-fede è un prodotto della società moderna, in particolare delle pretese contrapposte di verità avanzate da élite emerse nel corso dei cambiamenti socio-culturali degli ultimi due secoli; 2) i successi ottenuti dalla scienza moderna hanno portato a un ridimensionamento delle pretese totalizzanti sulla verità avanzate dai filosofi della scienza dell’800 (specie di matrice positivista o marxista); 3) queste trasformazioni nella scienza contemporanea, unitamente ad altri successi –ad esempio la grande diffusione dei media–, favoriscono la de-strutturazione della modernità e quindi portano a re-impostare il dibattito «scienza e fede» in termini "post"-moderni, ad esempio come rapporto tra scienza e religioni, ovvero tra ragione e fede.
Scienza e fede: un dibattito moderno in via di ridefinizione,
29
38
Martelli S.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/45831
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact