Tra originalità e ritardi: le piazze dello scambio a Carpi nel tardo Medioevo