Gherardi Augusto, tipografia (già Paolo Cuppini Successore Cenerelli)