Il piano attico rappresenta uno stimolante tema progettuale grazie alla sua intrinseca libertà interpretativa e all'importanza formale che riveste quale culmine compositivo di facciata. Noti progettisti hanno puntualizzato su di esso la propria riflessione, contribuendo a formare un variegato panorama contemporaneo. Ampie vetrate su terrazzi in rapporto organico, quasi "naturale" con la città, dilatano i volumi interni. Nel luogo più artificiale e lontano dal suolo, nasce un inedito e intimo rapporto con la natura, basato sull'uso dei suoi elementi puri, come la luce e l'"aria".

Attici / Pasqualino Solomita; Matteo Genghini. - STAMPA. - (2006), pp. 7-11. [10.978.886116/0026]

Attici

SOLOMITA, PASQUALINO;
2006

Abstract

Il piano attico rappresenta uno stimolante tema progettuale grazie alla sua intrinseca libertà interpretativa e all'importanza formale che riveste quale culmine compositivo di facciata. Noti progettisti hanno puntualizzato su di esso la propria riflessione, contribuendo a formare un variegato panorama contemporaneo. Ampie vetrate su terrazzi in rapporto organico, quasi "naturale" con la città, dilatano i volumi interni. Nel luogo più artificiale e lontano dal suolo, nasce un inedito e intimo rapporto con la natura, basato sull'uso dei suoi elementi puri, come la luce e l'"aria".
2006
5
8861160026
Attici / Pasqualino Solomita; Matteo Genghini. - STAMPA. - (2006), pp. 7-11. [10.978.886116/0026]
Pasqualino Solomita; Matteo Genghini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/409566
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact