Lo Study Group on Musical Iconography (SG) della Società Internazionale di Musicologia (SIM), costituito al termine del Convegno Musical Iconography in the XXI Century. Mapping European Art for Context and Meaning (Ravenna, giugno 2006, a cura di N Guidobaldi, in coll. con B. Tammen e A. Voutyra,) è ufficialmente insediato presso il Dipartimento di Beni Culturali. La fondazione dello SG ha risposto all’esigenza, fortemente avvertita dalla comunità scientifica internazionale, di inserire in una dimensione di stabilità e lunga durata una serie di fruttuose collaborazioni che avevano trovato un significativo momento di sintesi nel Progetto europeo Images of music. A Cultural Heritage (Cultura 2000, coordinato da T Seebass nel 2002-2003). Lo SG promuove lo sviluppo della ricerca interdisciplinare e internazionale sulle rappresentazioni figurative della musica come fonti da impiegare non solo nel quadro di una storia materiale e sociale della musica, ma anche nell’ambito dello studio delle rappresentazioni intellettuali e delle sensibilità estetiche del passato. Dal punto di vista metodologico un’ attenzione particolare è riservata all’ approccio iconologico e ai fenomeni di trasmissione e ricezione dei temi iconografici e di continuità e variazioni di forme e “contenuti” musicali attraverso luoghi, contesti culturali, epoche diverse. Lo SG, composto dall’assemblea dei suoi membri (provenienti da 12 diversi Paesi, compresi Australia, Canada, USA) e da uno Steering committee, è presieduto da N. Guidobaldi. Seguendo le linee guida ufficialmente presentate al Convegno della SIM (Zurigo 2007) lo SG organizza convegni e giornate di studio, seminari dottorali internazionali (organizzati regolarmente nel Dipartimento di Beni culturali a cura di N. Guidobaldi), e Summer schools; sostiene progetti di ricerca, mostre e pubblicazioni e coordina l’aggiornamento di una bibliografia internazionale dedicata all’Iconografia musicale, prosecuzione ideale di quella pubblicata dal 1984 al 2000 su “Imago Musicae”. Principali convegni realizzati fino al 2012 : Metamorphoses of Orpheus - Musical Images from Greek Mythology in Antiquity and their Revivals in European Art (Corfù, Ionian University, 2008; Local organizers: A.Voutyra & H. Xanthoudakis); Musical Symbols in Pictorial Cycles (Lecce-Galatina,Università del Salento,2009; Local Organizers : D. Fabris & D. Castaldo); Musicians & Monuments: Tracing Composer’s Memorial Iconography Through the Ages, (Vienna, Österreichische Akademie der Wissenschaften, 2010, Local Organizer : B.R. Tammen);Musical Iconography in the Mediterranean and Its Impact on European Culture Through History (Barcellona, Universitat Autònoma de Barcelona e Societat Catalana de Musicologia, Ottobre 2010; Local Organizer : J. Ballester); The Courts of Europe : Musical Iconography & Princely Power (Torino, Istituto per I Beni musicali in Piemonte e Archivio di Stato, 2011); Multiple Identities of Music as Visualized in European Art (Roma, 2012, 19th IMS Congress, Working session a cura di N. Guidobaldi & B. R. Tammen). I resoconti delle principali attività dello SG fino al 2012 si leggono nei Communiqués annuali dell’International Musicological Society pubblicati in allegato ad “Acta Musicologica” (2006-2013), e, a partire dal 2013, nel Newsletter elettronico (“IMS Newsletter”,1, 2014) Programmi dettagliati, abstracts degli interventi e recensioni sono consultabili sul sito web dello SG, ospitato dal Dipartimento di Beni culturali.

Seguendo le linee guida ufficialmente presentate al Convegno della SIM (Zurigo 2007) lo SG organizza convegni e giornate di studio, seminari dottorali internazionali (organizzati regolarmente nel Dipartimento di Beni culturali a cura di N. Guidobaldi), e Summer schools; sostiene progetti di ricerca, mostre e pubblicazioni e coordina l’aggiornamento di una bibliografia internazionale dedicata all’Iconografia musicale, prosecuzione ideale di quella pubblicata dal 1984 al 2000 su “Imago Musicae”. Principali convegni realizzati : Metamorphoses of Orpheus - Musical Images from Greek Mythology in Antiquity and their Revivals in European Art (Corfù, Ionian University, 2008; Local organizers: A.Voutyra & H. Xanthoudakis); Musical Symbols in Pictorial Cycles (Lecce-Galatina,Università del Salento,2009; Local Organizers : D. Fabris & D. Castaldo); Musicians & Monuments: Tracing Composer’s Memorial Iconography Through the Ages, (Vienna, Österreichische Akademie der Wissenschaften, 2010, Local Organizer : B.R. Tammen);Musical Iconography in the Mediterranean and Its Impact on European Culture Through History (Barcellona, Universitat Autònoma de Barcelona e Societat Catalana de Musicologia, Ottobre 2010; Local Organizer : J. Ballester); The Courts of Europe : Musical Iconography & Princely Power (Torino, Istituto per I Beni musicali in Piemonte e Archivio di Stato, 2011); Multiple Identities of Music as Visualized in European Art (Roma, 2012, 19th IMS Congress, Working session a cura di N. Guidobaldi & B. R. Tammen); Travellers to Faraway Countries and the Musical Imagination on the Move ( XVIth-XXth) Century (Lecce, Università del Salento, 2015; Local Organizer : D. Castaldo).

IMS (International Musicological Society), Study Group on Musical Iconography

GUIDOBALDI, NICOLETTA
In corso di stampa

Abstract

Lo Study Group on Musical Iconography (SG) della Società Internazionale di Musicologia (SIM), costituito al termine del Convegno Musical Iconography in the XXI Century. Mapping European Art for Context and Meaning (Ravenna, giugno 2006, a cura di N Guidobaldi, in coll. con B. Tammen e A. Voutyra,) è ufficialmente insediato presso il Dipartimento di Beni Culturali. La fondazione dello SG ha risposto all’esigenza, fortemente avvertita dalla comunità scientifica internazionale, di inserire in una dimensione di stabilità e lunga durata una serie di fruttuose collaborazioni che avevano trovato un significativo momento di sintesi nel Progetto europeo Images of music. A Cultural Heritage (Cultura 2000, coordinato da T Seebass nel 2002-2003). Lo SG promuove lo sviluppo della ricerca interdisciplinare e internazionale sulle rappresentazioni figurative della musica come fonti da impiegare non solo nel quadro di una storia materiale e sociale della musica, ma anche nell’ambito dello studio delle rappresentazioni intellettuali e delle sensibilità estetiche del passato. Dal punto di vista metodologico un’ attenzione particolare è riservata all’ approccio iconologico e ai fenomeni di trasmissione e ricezione dei temi iconografici e di continuità e variazioni di forme e “contenuti” musicali attraverso luoghi, contesti culturali, epoche diverse. Lo SG, composto dall’assemblea dei suoi membri (provenienti da 12 diversi Paesi, compresi Australia, Canada, USA) e da uno Steering committee, è presieduto da N. Guidobaldi. Seguendo le linee guida ufficialmente presentate al Convegno della SIM (Zurigo 2007) lo SG organizza convegni e giornate di studio, seminari dottorali internazionali (organizzati regolarmente nel Dipartimento di Beni culturali a cura di N. Guidobaldi), e Summer schools; sostiene progetti di ricerca, mostre e pubblicazioni e coordina l’aggiornamento di una bibliografia internazionale dedicata all’Iconografia musicale, prosecuzione ideale di quella pubblicata dal 1984 al 2000 su “Imago Musicae”. Principali convegni realizzati fino al 2012 : Metamorphoses of Orpheus - Musical Images from Greek Mythology in Antiquity and their Revivals in European Art (Corfù, Ionian University, 2008; Local organizers: A.Voutyra & H. Xanthoudakis); Musical Symbols in Pictorial Cycles (Lecce-Galatina,Università del Salento,2009; Local Organizers : D. Fabris & D. Castaldo); Musicians & Monuments: Tracing Composer’s Memorial Iconography Through the Ages, (Vienna, Österreichische Akademie der Wissenschaften, 2010, Local Organizer : B.R. Tammen);Musical Iconography in the Mediterranean and Its Impact on European Culture Through History (Barcellona, Universitat Autònoma de Barcelona e Societat Catalana de Musicologia, Ottobre 2010; Local Organizer : J. Ballester); The Courts of Europe : Musical Iconography & Princely Power (Torino, Istituto per I Beni musicali in Piemonte e Archivio di Stato, 2011); Multiple Identities of Music as Visualized in European Art (Roma, 2012, 19th IMS Congress, Working session a cura di N. Guidobaldi & B. R. Tammen). I resoconti delle principali attività dello SG fino al 2012 si leggono nei Communiqués annuali dell’International Musicological Society pubblicati in allegato ad “Acta Musicologica” (2006-2013), e, a partire dal 2013, nel Newsletter elettronico (“IMS Newsletter”,1, 2014) Programmi dettagliati, abstracts degli interventi e recensioni sono consultabili sul sito web dello SG, ospitato dal Dipartimento di Beni culturali.
2006
Guidobaldi, Nicoletta
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/408779
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact