Il capitolo analizza l'esperienza di luigi bazzani nell'ambito della pittura di invenzione storica, c.d. "neopompeiana". In particolare si analizza il metodo con cui Bazzani componeva le ambientazioni delle sue opere con una combinazione di osservazioni dirette nel sito, fonti bibliografiche e fotografiche

Dall’osservazione della realtà all’invenzione: le opere “neopompeiane” / R. Helg. - STAMPA. - (2013), pp. 27-31.

Dall’osservazione della realtà all’invenzione: le opere “neopompeiane”

HELG, RICCARDO
2013

Abstract

Il capitolo analizza l'esperienza di luigi bazzani nell'ambito della pittura di invenzione storica, c.d. "neopompeiana". In particolare si analizza il metodo con cui Bazzani componeva le ambientazioni delle sue opere con una combinazione di osservazioni dirette nel sito, fonti bibliografiche e fotografiche
2013
Davvero! La Pompei di fine '800 nella pittura di Luigi Bazzani
27
31
Dall’osservazione della realtà all’invenzione: le opere “neopompeiane” / R. Helg. - STAMPA. - (2013), pp. 27-31.
R. Helg
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/398376
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact