Negli ultimi dieci anni, l’attenzione nei confronti degli spazi urbani è cresciuta progressivamente: tali spazi sono concepiti non più come un vuoto all’interno dell’ambiente costruito, ma come componenti dell’abitare, con una propria identità, in grado di riqualificare zone urbane riportando la “vita” nelle strade e nelle piazze. Occorre pertanto ripensare il rapporto tra spazio costruito, spazio pubblico e gestione delle risorse naturali, (acqua e verde in primis), ricercando la qualità ambientale degli spazi esterni

Approccio bioclimatico nella progettazione degli spazi urbani aperti / Valentina Gianfrate. - STAMPA. - (2010), pp. 65-67.

Approccio bioclimatico nella progettazione degli spazi urbani aperti

GIANFRATE, VALENTINA
2010

Abstract

Negli ultimi dieci anni, l’attenzione nei confronti degli spazi urbani è cresciuta progressivamente: tali spazi sono concepiti non più come un vuoto all’interno dell’ambiente costruito, ma come componenti dell’abitare, con una propria identità, in grado di riqualificare zone urbane riportando la “vita” nelle strade e nelle piazze. Occorre pertanto ripensare il rapporto tra spazio costruito, spazio pubblico e gestione delle risorse naturali, (acqua e verde in primis), ricercando la qualità ambientale degli spazi esterni
2010
100 Tesi sostenibili
65
67
Approccio bioclimatico nella progettazione degli spazi urbani aperti / Valentina Gianfrate. - STAMPA. - (2010), pp. 65-67.
Valentina Gianfrate
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/395102
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact