La voce ripercorre sinteticamente l’evoluzione del pensiero antropologico italiano mostrando come, agli albori della disciplina, sul suolo coloniale diverse figure di amministratori e funzionari militari e civili si improvvisassero etnografi, spesso per motivi di curiosità personale oltre che per esigenze di controllo amministrativo. E come, con l’avvento del fascismo, gli studi accademici si focalizzino piuttosto sugli aspetti fisici, biologici e razziali delle popolazioni studiate.

Anthropology and Ethnology

SORGONI, BARBARA
2008

Abstract

La voce ripercorre sinteticamente l’evoluzione del pensiero antropologico italiano mostrando come, agli albori della disciplina, sul suolo coloniale diverse figure di amministratori e funzionari militari e civili si improvvisassero etnografi, spesso per motivi di curiosità personale oltre che per esigenze di controllo amministrativo. E come, con l’avvento del fascismo, gli studi accademici si focalizzino piuttosto sugli aspetti fisici, biologici e razziali delle popolazioni studiate.
A Historical Companion to Postcolonial Literatures in Continental Europe and its Empires
271
272
Sorgoni B.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/39318
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact