La filogenesi dei molluschi bivalvi rimane un argomento piuttosto controverso, a causa della difficoltà di individuare e decifrare il corretto segnale filogenetico nei diversi marcatori molecolari utilizzati. Tuttavia, c’è un buon accordo tassonomico sui principali gruppi (famiglie e superfamiglie), ma i rapporti evolutivi tra questi sono risultati spesso poco chiari. In questo lavoro presentiamo una filogenesi basata su quattro marcatori mitocondriali. Il nostro dataset comprende 122 specie di bivalvi e 436 sequenze in totale. La procedura utilizzata per ottenere il nostro albero prevede la codifica degli indel come presenza/assenza, un’analisi di partizione ed un’inferenza bayesiana per individuare l’albero filogenetico ottimale. I geni codificanti proteine e rRNA hanno subito dinamiche evolutive diverse, per cui sono stati analizzati in partizioni separate. Nell’albero ottenuto, ogni sottoclasse risulta saldamente monofiletica, così come i principali ordini e tutte le famiglie e le superfamiglie. Infine, abbiamo potuto confermare la validità degli Opponobranchia e l’antichità dei Palaeoheterodonta. La filogenesi su ampia scala dei molluschi bivalvi si può schematizzare con il seguente albero: (Opponobranchia + (Palaeoheterodonta + (Anomalodesmata + (Heterodonta + Pteriomorphia)))). Sulla base dei nostri risultati proponiamo una revisione della sistematica dei Bivalvia, suggerendo di istituire il nome Amarsipobranchia per il clade (Anomalodesmata + (Heterodonta + Pteriomorphia)).

UNA FILOGENESI MOLECOLARE DEI MOLLUSCHI BIVALVI: IL CONTRIBUTO DEI GENI MITOCONDRIALI NEL CHIARIRE LA STORIA EVOLUTIVA DELLA CLASSE

PLAZZI, FEDERICO;CEREGATO, ALESSANDRO;TAVIANI, MARCO;PASSAMONTI, MARCO
2011

Abstract

La filogenesi dei molluschi bivalvi rimane un argomento piuttosto controverso, a causa della difficoltà di individuare e decifrare il corretto segnale filogenetico nei diversi marcatori molecolari utilizzati. Tuttavia, c’è un buon accordo tassonomico sui principali gruppi (famiglie e superfamiglie), ma i rapporti evolutivi tra questi sono risultati spesso poco chiari. In questo lavoro presentiamo una filogenesi basata su quattro marcatori mitocondriali. Il nostro dataset comprende 122 specie di bivalvi e 436 sequenze in totale. La procedura utilizzata per ottenere il nostro albero prevede la codifica degli indel come presenza/assenza, un’analisi di partizione ed un’inferenza bayesiana per individuare l’albero filogenetico ottimale. I geni codificanti proteine e rRNA hanno subito dinamiche evolutive diverse, per cui sono stati analizzati in partizioni separate. Nell’albero ottenuto, ogni sottoclasse risulta saldamente monofiletica, così come i principali ordini e tutte le famiglie e le superfamiglie. Infine, abbiamo potuto confermare la validità degli Opponobranchia e l’antichità dei Palaeoheterodonta. La filogenesi su ampia scala dei molluschi bivalvi si può schematizzare con il seguente albero: (Opponobranchia + (Palaeoheterodonta + (Anomalodesmata + (Heterodonta + Pteriomorphia)))). Sulla base dei nostri risultati proponiamo una revisione della sistematica dei Bivalvia, suggerendo di istituire il nome Amarsipobranchia per il clade (Anomalodesmata + (Heterodonta + Pteriomorphia)).
LXXII Congresso Nazionale dell’Unione Zoologica Italiana
43
43
F. PLAZZI; A. CEREGATO; M. TAVIANI; M. PASSAMONTI
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/388355
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact