La caveolina-1 è una proteina integrale di membrana implicata in numerose segnalazioni mitogeniche, nella tumorigenesi, nella angiogenesi e nella aterosclerosi, in patologie neurodegenerative e nella senescenza. Mentre in alcuni tumori quali carcinomi dell’ovaio, sarcomi, leucemie, tumori del seno non aggressivi, questa proteina sembra comportarsi come un oncosoppressore, essa è altamente espressa in diversi tumori in vivo, quali carcinomi di prostata, pancreas, tiroide, del seno aggressivi, della vescica, dell’esofago e ciò è associato ad una maggiore aggressività tumorale, alla metastatizzazione, alla acquisizione di farmacoresistenza MDR ed alla soppressione della apoptosi. Nostri recenti risultati dimostrano per la prima volta che caveolina-1 può essere un target molecolare del tutto innovativo di farmaci antitumorali, derivati sintetici dell’acido retinoico. Abbiamo dimostrato infatti per la prima volta che questi farmaci sono attivi negli osteosarcomi e nei glioblastomi umani, tramite down-regolazione della espressione di caveolina-1. Nelle linee da osteosarcomi e glioblastomi dimostriamo per la prima volta la espressione di cav-1. La proteina è espressa in tutte le linee di carcinoma prostatico derivate da tumori androgeno-indipendenti, di carcinoma della vescica, in 7 su 8 linee di carcinomi pancreatici e in due linee su quattro di carcinomi del seno (quelli a più alto potere metastatico). E’ evidente quindi una significativa correlazione tra i risultati da noi ottenuti in vitro e quelli presenti in letteratura in vivo, il che permette la disponibilità di buoni modelli di studio del ruolo funzionale della caveolina-1. Per quanto riguarda i recettori estrogenici, questi sono risultati assenti (< 10 fmol/mg prot citosoliche) in tutte le linee di osteosarcomi, gliobastomi, della vescica e del pancreas ed in due su quattro linee di carcinomi del seno, quelle in cui la caveolina-1 non era espressa. Abbiamo potuto documentare, per la prima volta, una correlazione significativa (P= 0.02) tra espressione di caveolina-1 e assenza dei recettori estrogenici.

Espressione di Caveolina-1 in cellule tumorali e fenotipo estrogenico

GASPERI CAMPANI, ANNA;BAIOCCHI, DANIELA;ROSSI, ALESSANDRA;RONCUZZI, LAURA
2005

Abstract

La caveolina-1 è una proteina integrale di membrana implicata in numerose segnalazioni mitogeniche, nella tumorigenesi, nella angiogenesi e nella aterosclerosi, in patologie neurodegenerative e nella senescenza. Mentre in alcuni tumori quali carcinomi dell’ovaio, sarcomi, leucemie, tumori del seno non aggressivi, questa proteina sembra comportarsi come un oncosoppressore, essa è altamente espressa in diversi tumori in vivo, quali carcinomi di prostata, pancreas, tiroide, del seno aggressivi, della vescica, dell’esofago e ciò è associato ad una maggiore aggressività tumorale, alla metastatizzazione, alla acquisizione di farmacoresistenza MDR ed alla soppressione della apoptosi. Nostri recenti risultati dimostrano per la prima volta che caveolina-1 può essere un target molecolare del tutto innovativo di farmaci antitumorali, derivati sintetici dell’acido retinoico. Abbiamo dimostrato infatti per la prima volta che questi farmaci sono attivi negli osteosarcomi e nei glioblastomi umani, tramite down-regolazione della espressione di caveolina-1. Nelle linee da osteosarcomi e glioblastomi dimostriamo per la prima volta la espressione di cav-1. La proteina è espressa in tutte le linee di carcinoma prostatico derivate da tumori androgeno-indipendenti, di carcinoma della vescica, in 7 su 8 linee di carcinomi pancreatici e in due linee su quattro di carcinomi del seno (quelli a più alto potere metastatico). E’ evidente quindi una significativa correlazione tra i risultati da noi ottenuti in vitro e quelli presenti in letteratura in vivo, il che permette la disponibilità di buoni modelli di studio del ruolo funzionale della caveolina-1. Per quanto riguarda i recettori estrogenici, questi sono risultati assenti (< 10 fmol/mg prot citosoliche) in tutte le linee di osteosarcomi, gliobastomi, della vescica e del pancreas ed in due su quattro linee di carcinomi del seno, quelle in cui la caveolina-1 non era espressa. Abbiamo potuto documentare, per la prima volta, una correlazione significativa (P= 0.02) tra espressione di caveolina-1 e assenza dei recettori estrogenici.
Le basi molecolari delle malattie
220
220
GASPERI CAMPANI A.; BAIOCCHI D; ROSSI AML; MARTI G; RONCUZZI L
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/3791
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact