B. A. R. C. A. nell’Adrias Kolpos Beni Antichi, Restauro e Conservazione nei siti Adriatici e valorizzazione della sua antica identità Il progetto è inteso a conoscere, condividere, tutelare e valorizzare il patrimonio culturale antico dell’area adriatica, individuando il patrimonio che esisteva al di là delle influenze greche e romane, e quello formatosi proprio grazie a tale influenze. Favorisce la creazione di orientamenti culturali rivolti allo studio della storia locale dei popoli dell’adriatico e alla conservazione e la valorizzazione delle loro più importanti opere artistiche superstiti. Il progetto risponde al bisogno di recuperare le suddette “memorie storiche” per contribuire alla creazione, attraverso un’importante opera di diffusione dei risultati, di una identità comune dei popoli dell’adriatico. L’esigenza di studiare e riconoscersi in una identità e storia condivisa è la base per la condivisione e la collaborazione tra le due sponde dell’Adriatico. La diffusione di un sapere storico locale localizzato nell’area coinvolta dal progetto rappresenta una buona base per la creazione di future generazioni consapevoli della comune identità. Ricerca sul territorio di Cattolica (direzione M.L. De Nicolò): Acheologia e storia: dinamiche del popolamento, migrazione, traffici fra antichità e basso medioevo Ricostruzione storico-archeologica del territorio della bassa valle del Conca, che fin dall’antichità più remota nelle dinamiche del popolamento si rivela di enorme interesse. La ricerca prevede un’analisi sistematica della toponomastica; la definizione cartografica della viabilità e dei bacini di approvvigionamento; lo studio delle caratteristiche fisiche dell’area; la comparazione delle cartografie antiche e contemporanee; lo studio delle risultanze materiali delle dinamiche insediative ed agricole che possono essere lette e percepite con l’analisi autoptica dell’area; l’analisi del dato archeologico (rilevate attraverso precedenti ricerche e opera di ricognizione archeologica di superficie e sondaggi di scavo). Realizzazione di una carta archelogica (progetto GIS).

ADRIAS KOLPOS. Incontro di popoli nell'Adriatico antico Settore di ricerca relativo ai territori di San Giovanni in Marignano e Cattolica (RN)

DE NICOLO', MARIA LUCIA
2007

Abstract

B. A. R. C. A. nell’Adrias Kolpos Beni Antichi, Restauro e Conservazione nei siti Adriatici e valorizzazione della sua antica identità Il progetto è inteso a conoscere, condividere, tutelare e valorizzare il patrimonio culturale antico dell’area adriatica, individuando il patrimonio che esisteva al di là delle influenze greche e romane, e quello formatosi proprio grazie a tale influenze. Favorisce la creazione di orientamenti culturali rivolti allo studio della storia locale dei popoli dell’adriatico e alla conservazione e la valorizzazione delle loro più importanti opere artistiche superstiti. Il progetto risponde al bisogno di recuperare le suddette “memorie storiche” per contribuire alla creazione, attraverso un’importante opera di diffusione dei risultati, di una identità comune dei popoli dell’adriatico. L’esigenza di studiare e riconoscersi in una identità e storia condivisa è la base per la condivisione e la collaborazione tra le due sponde dell’Adriatico. La diffusione di un sapere storico locale localizzato nell’area coinvolta dal progetto rappresenta una buona base per la creazione di future generazioni consapevoli della comune identità. Ricerca sul territorio di Cattolica (direzione M.L. De Nicolò): Acheologia e storia: dinamiche del popolamento, migrazione, traffici fra antichità e basso medioevo Ricostruzione storico-archeologica del territorio della bassa valle del Conca, che fin dall’antichità più remota nelle dinamiche del popolamento si rivela di enorme interesse. La ricerca prevede un’analisi sistematica della toponomastica; la definizione cartografica della viabilità e dei bacini di approvvigionamento; lo studio delle caratteristiche fisiche dell’area; la comparazione delle cartografie antiche e contemporanee; lo studio delle risultanze materiali delle dinamiche insediative ed agricole che possono essere lette e percepite con l’analisi autoptica dell’area; l’analisi del dato archeologico (rilevate attraverso precedenti ricerche e opera di ricognizione archeologica di superficie e sondaggi di scavo). Realizzazione di una carta archelogica (progetto GIS).
M.L. De Nicolò
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/35229
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact