Cartella clinica e percezione soggettiva della malattia