Autotrapianto in paziente autistico: follow up a quattro anni