Mobilità e città diffusa: verso nuove forme di urbanità?