Attualmente, in relazione ai piani di prevenzione nazionali e regionali,la prescrizione dell’attività fisica a persone con fattori di rischio basso, dovrebbe iniziare con il medico di base e con i pediatri, rappresentando un filtro di valutazione delle persone interessate. Invece, i pazienti con criticità medio-alta cardiovascolare e dismetabolica,dovrebbero essere seguiti dai centri territoriali di secondo livello, i quali,con approfonditi test, ne accertano la valutazione funzionale. Tali attività saranno adattate e personalizzate in base ai fattori di rischio presenti e alle condizioni fisiche del paziente stesso.

Il percorso formativo/professionale dello specialista del movimento

MAIETTA LATESSA, PASQUALINO
2014

Abstract

Attualmente, in relazione ai piani di prevenzione nazionali e regionali,la prescrizione dell’attività fisica a persone con fattori di rischio basso, dovrebbe iniziare con il medico di base e con i pediatri, rappresentando un filtro di valutazione delle persone interessate. Invece, i pazienti con criticità medio-alta cardiovascolare e dismetabolica,dovrebbero essere seguiti dai centri territoriali di secondo livello, i quali,con approfonditi test, ne accertano la valutazione funzionale. Tali attività saranno adattate e personalizzate in base ai fattori di rischio presenti e alle condizioni fisiche del paziente stesso.
2014
Organizzazione e gestione delle Strutture per il Benessere Fisico
65
71
Pasqualino Maietta Latessa
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/275313
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact