Lo sfruttamento intensivo dei depositi di salgemma dai quali Tuzla ha preso anche il nome (Tuz significa sale in turco) ha generato fenomeni di subsidenza che hanno causato sprofondamenti del terreno sino ad oltre 15 m, con la distruzione di molti edifici, per un volume di circa 4 milioni di metri cubi. I problemi derivano soprattutto dal metodo prevalente utilizzato nei depositi, che accanto a quello classico dell’escavazione, hanno previsto la dissoluzione del sale tramite immissione e infiltrazione di acqua nel sottosuolo con trivelle, che ha creato numerose ed incontrollate cavità sotterranee. In estrema sintesi per il triennio 2004-2006 nell'area verranno eseguite: a) tre campagne di rilevamento altimetrico di precisione via GPS/ DGPS geodetico che dovranno continuare il monitoraggio della rete di rilievo impostata ed effettuata nel 2003- 2004; b) due campagne di rilevamento mediante tomografia geoelettrica e misure di fratturazione superficiale, condotte congiuntamente tra personale italiano ( con ruolo di formatore) e di Tuzla ; c) aggiornamento e completamento del sistema DGPS e GIS allestito presso la sede di Tuzla ed in gestione alla Municipalità con attività di formazione da parte di personale tecnico italiano; d) aggiornamento e formazione tecnologica in Italia, presso la sede Universitaria ravennate, oltre che in alcune società del settore (informatico, GPS, Telerilevamento satellitare), per 4 unità di personale della Municipalità di Tuzla per un periodo di 1 mese ognuno; e) preparazione di una pubblicazione congiunta sull’attività tecnico- scientifica svolta; f) Produzione di una Banca Dati secondo modalità GIS per la gestione operativa da parte della Municipaltà di Tuzla; g) preparazione e svolgimento di uno workshop internazionale utile alla verifica e diffusione delle attività e dei risultati raggiunti

Progetto Tuzla (BiH)- “Cooperazione decentrata: realizzazione a Tuzla (Bosnia) di un programma di assistenza tecnica per la gestione di un sistema territoriale finalizzato al controllo e monitoraggio dei locali problemi di subsidenza legati allo sfruttamento dei sottostanti depositi di salgemma". Triennio 2004- 2006

GABBIANELLI, GIOVANNI
2004

Abstract

Lo sfruttamento intensivo dei depositi di salgemma dai quali Tuzla ha preso anche il nome (Tuz significa sale in turco) ha generato fenomeni di subsidenza che hanno causato sprofondamenti del terreno sino ad oltre 15 m, con la distruzione di molti edifici, per un volume di circa 4 milioni di metri cubi. I problemi derivano soprattutto dal metodo prevalente utilizzato nei depositi, che accanto a quello classico dell’escavazione, hanno previsto la dissoluzione del sale tramite immissione e infiltrazione di acqua nel sottosuolo con trivelle, che ha creato numerose ed incontrollate cavità sotterranee. In estrema sintesi per il triennio 2004-2006 nell'area verranno eseguite: a) tre campagne di rilevamento altimetrico di precisione via GPS/ DGPS geodetico che dovranno continuare il monitoraggio della rete di rilievo impostata ed effettuata nel 2003- 2004; b) due campagne di rilevamento mediante tomografia geoelettrica e misure di fratturazione superficiale, condotte congiuntamente tra personale italiano ( con ruolo di formatore) e di Tuzla ; c) aggiornamento e completamento del sistema DGPS e GIS allestito presso la sede di Tuzla ed in gestione alla Municipalità con attività di formazione da parte di personale tecnico italiano; d) aggiornamento e formazione tecnologica in Italia, presso la sede Universitaria ravennate, oltre che in alcune società del settore (informatico, GPS, Telerilevamento satellitare), per 4 unità di personale della Municipalità di Tuzla per un periodo di 1 mese ognuno; e) preparazione di una pubblicazione congiunta sull’attività tecnico- scientifica svolta; f) Produzione di una Banca Dati secondo modalità GIS per la gestione operativa da parte della Municipaltà di Tuzla; g) preparazione e svolgimento di uno workshop internazionale utile alla verifica e diffusione delle attività e dei risultati raggiunti
Gabbianelli G.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/25360
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact