Il "centro" fra tentativi di secolarizzazione e vocazioni mercantili