La ricerca, effettuata presso il Politecnico di Colonia ha permesso la raccolta e l'elaborazione di un ricco patrimonio di documenti, immagini, ricerche bibliografiche ed archivistiche che testimoniano il processo di ricostruzione della città dopo gli eventi bellici. L'analisi, che si avvale di un confronto su altre città campione della Repubblica Federale Tedesca, fa mergere i caratteri di originalità e qualità degli interventi soprattutto nel settore dell'edilizia monumentale, nel processo di ricostruzione per anastilosi, o nuova edificazione, degli edifici sacri. L'analisi morfologia urbana, unitamente ad un'analisi tipologica e formale degli edifici sacri e profani, nonchè degli spazi di rappresentazione (piazze e spazi aperti) testimaniano la criticità ed il carattere sperimentale del processo di "rifondazione" della cittò. Un parallelo con Bologna, a sua volta ferita dagli eventi bellici e in quegli stessi anni laboratorio politico e culturale a livello italiano, testimonia un legame profondo tra la metropoli renana ed il capoluogo emiliano. La ricerca è stata sostenuta con il concorso della borsa "Marco Polo".

“Bologna – Koeln - Il sistema monumentale e la ricostruzione post-bellica. Invenzione e sperimentazione tecnica - Modelli a confronto (1945-1965)”

MILAN, ANDREINA;GRESLERI, GIULIANO;MASSARETTI, PIER GIORGIO
2004

Abstract

La ricerca, effettuata presso il Politecnico di Colonia ha permesso la raccolta e l'elaborazione di un ricco patrimonio di documenti, immagini, ricerche bibliografiche ed archivistiche che testimoniano il processo di ricostruzione della città dopo gli eventi bellici. L'analisi, che si avvale di un confronto su altre città campione della Repubblica Federale Tedesca, fa mergere i caratteri di originalità e qualità degli interventi soprattutto nel settore dell'edilizia monumentale, nel processo di ricostruzione per anastilosi, o nuova edificazione, degli edifici sacri. L'analisi morfologia urbana, unitamente ad un'analisi tipologica e formale degli edifici sacri e profani, nonchè degli spazi di rappresentazione (piazze e spazi aperti) testimaniano la criticità ed il carattere sperimentale del processo di "rifondazione" della cittò. Un parallelo con Bologna, a sua volta ferita dagli eventi bellici e in quegli stessi anni laboratorio politico e culturale a livello italiano, testimonia un legame profondo tra la metropoli renana ed il capoluogo emiliano. La ricerca è stata sostenuta con il concorso della borsa "Marco Polo".
Andreina Maahsen-Milan; Giuliano Gresleri; Piergiorgio Massaretti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/20345
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact