La convenzione arbitrale rituale rispetto ai terzi