Il saggio propone una lettura iconologica della prima raffigurazione di Fantomas, il personaggio creato da Pierre Souvestre e Marcel Allain protagonista di una serie in trentadue volumi pubblicata tra il 1911 e il 1913. L'immagine del misterioso criminale che, in frac e mascherina nera, sovrasta pensoso un panorma di Parigi, mostra sorprendenti analogie con l'iconografia della Melanconia come rappresentata nella celebre stampa di Albrecht Dürer del 1514.

Fantômas e la melanconia. Saggio d'iconologia immaginaria

CANOSA, MICHELE
2004

Abstract

Il saggio propone una lettura iconologica della prima raffigurazione di Fantomas, il personaggio creato da Pierre Souvestre e Marcel Allain protagonista di una serie in trentadue volumi pubblicata tra il 1911 e il 1913. L'immagine del misterioso criminale che, in frac e mascherina nera, sovrasta pensoso un panorma di Parigi, mostra sorprendenti analogie con l'iconografia della Melanconia come rappresentata nella celebre stampa di Albrecht Dürer del 1514.
Fantômas. La vita plurale di un antieroe
249
258
M. Canosa
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/19198
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact