Lo studio analizza se gli effetti della risoluzione per inadempimento possano essere oggetto di disposizione ad opera delle parti. In particolare, se il contraente non inadempiente che abbia agito in risoluzione possa incidere unilateralmente sulla sorte finale del vincolo contrattuale paralizzando l’effetto risolutivo in atto attraverso una tardiva richiesta di adempimento.

Ritrattazione della volontà risolutoria e reviviscenza del contratto

PASCUCCI, LUISA
2013

Abstract

Lo studio analizza se gli effetti della risoluzione per inadempimento possano essere oggetto di disposizione ad opera delle parti. In particolare, se il contraente non inadempiente che abbia agito in risoluzione possa incidere unilateralmente sulla sorte finale del vincolo contrattuale paralizzando l’effetto risolutivo in atto attraverso una tardiva richiesta di adempimento.
2013
318
9788834872970
Pascucci L.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/191352
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact