Questo breve contributo vuole definire le forme dell’architettura promossa dalle élites della Hispania fra tarda antichità e alto Medioevo. Fra il IV e l’VIII secolo, la penisola iberica è interessata da cambiamenti sostanziali che coinvolgono il suo passaggio dall'amministrazione imperiale romana agli invasori germanici (409), per diventare poi il centro del regnum Gothorum. Di conseguenza, le élites visigotiche sostituiscono le élites di origine romana o ispano-romana. Questi cambiamenti politici e amministrativi si riflettono anche sulle forme delle architetture adottate dalle élites per esprimere il proprio potere nelle città e nel territorio. Mentre la Hispania romana utilizza un vocabolario architettonico diffuso in tutto l’impero, nel V e VI secolo i Visigoti preferiscono diverse tipologie architettoniche. Osservando le cosiddette architetture del potere della Hispania tardoantica in relazione agli edifici che nello stesso momento sorgono nell’impero romano – specificamente a est del Mediterraneo – si cercheranno i modelli di riferimento della nuova architettura promossa dai Visigoti: essa trova le sue origini nella tradizione romana, implicando però diverse espressioni del potere.

Architetture del potere: la Hispania nel Mediterraneo tra tarda antichità e alto Medioevo

CARILE, MARIA CRISTINA;CIRELLI, ENRICO
2014

Abstract

Questo breve contributo vuole definire le forme dell’architettura promossa dalle élites della Hispania fra tarda antichità e alto Medioevo. Fra il IV e l’VIII secolo, la penisola iberica è interessata da cambiamenti sostanziali che coinvolgono il suo passaggio dall'amministrazione imperiale romana agli invasori germanici (409), per diventare poi il centro del regnum Gothorum. Di conseguenza, le élites visigotiche sostituiscono le élites di origine romana o ispano-romana. Questi cambiamenti politici e amministrativi si riflettono anche sulle forme delle architetture adottate dalle élites per esprimere il proprio potere nelle città e nel territorio. Mentre la Hispania romana utilizza un vocabolario architettonico diffuso in tutto l’impero, nel V e VI secolo i Visigoti preferiscono diverse tipologie architettoniche. Osservando le cosiddette architetture del potere della Hispania tardoantica in relazione agli edifici che nello stesso momento sorgono nell’impero romano – specificamente a est del Mediterraneo – si cercheranno i modelli di riferimento della nuova architettura promossa dai Visigoti: essa trova le sue origini nella tradizione romana, implicando però diverse espressioni del potere.
EL IMPERIO Y LAS HISPANIAS DE TRAJANO A CARLOS V - L'IMPERO E LE HISPANIAE DA TRAIANO A CARLO V. Clasicismo y poder en el arte español - Classicismo e potere nell’arte spagnola
17
31
Carile M.C.; Cirelli E.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/187731
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact