E' possibile pensare ad una psicologia sociale fondata sulla teoria delle rappresentazioni sociali?