Questo progetto ha come base di partenza l’interazione della luce con sistemi supramolecolari e nanostrutturati. In particolare la luce può essere utilizzata sia come forma di energia per far funzionare i dispositivi su base molecolare (come per esempio le macchine molecolari), sia per conoscere lo stato del sistema (come gli output delle porte logiche), sia infine a fini analitici, vista la grande sensibilità offerta dalla fotoluminescenza.

Sistemi molecolari e materiali fotoresponsivi per applicazioni nano- e bio-tecnologiche e in oncologia

CREDI, ALBERTO
2014

Abstract

Questo progetto ha come base di partenza l’interazione della luce con sistemi supramolecolari e nanostrutturati. In particolare la luce può essere utilizzata sia come forma di energia per far funzionare i dispositivi su base molecolare (come per esempio le macchine molecolari), sia per conoscere lo stato del sistema (come gli output delle porte logiche), sia infine a fini analitici, vista la grande sensibilità offerta dalla fotoluminescenza.
2012
Credi A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/153033
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact