La mostra intende essere strumento di una indagine sullo stato della architettura italiana condotta secondo tre tagli differenti che caratterizzano tre sezioni: Genealogie. Professione e ricerca. Nuovi laici. La Seconda sezione, Professione e ricerca, indaga lo scarto tra la cultura architettonica alta che si discute nelle aule universitarie e si mostra sulle riviste, da un lato e, dall’altro, i processi reali di produzione della architettura, condizionati da soggetti molteplici – l’economia, la produzione, le istituzioni - mossi da differenti motivazioni e dotati di differenti linguaggi.

Duecento progettisti per un'indagine sullo stato della cultura architettonica in Italia. Sezione professione e ricerca. Festival dell'Architettura - Parma, chiesa di San Ludovico, 19/25 settembre 2005.

MUCELLI, ELENA;ROSSL, STEFANIA;TRENTIN, ANNALISA
2005

Abstract

La mostra intende essere strumento di una indagine sullo stato della architettura italiana condotta secondo tre tagli differenti che caratterizzano tre sezioni: Genealogie. Professione e ricerca. Nuovi laici. La Seconda sezione, Professione e ricerca, indaga lo scarto tra la cultura architettonica alta che si discute nelle aule universitarie e si mostra sulle riviste, da un lato e, dall’altro, i processi reali di produzione della architettura, condizionati da soggetti molteplici – l’economia, la produzione, le istituzioni - mossi da differenti motivazioni e dotati di differenti linguaggi.
E. Mucelli; S. Rössl; A. Trentin
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/14114
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact