Dettagliata ricostruzione del pensiero filosofico giovanile di Montesquieu, con particolare riguardo alle Lettres persanes (1721) e al Traité des devoirs (1725), da cui emerge la forte impronta stoica del Bordolese, un'impronta che resterà costante durante tutta la sua vita. Diversamente dall'opinione corrente, inoltre, le Lettres persanes vengono viste non come un'opera letteraria, bensì come un vero e proprio "trattato filosofico-politico", al pari dell'Esprit des lois.

Corruzione e catastrofe nel giovane Montesquieu

FELICE, DOMENICO
2012

Abstract

Dettagliata ricostruzione del pensiero filosofico giovanile di Montesquieu, con particolare riguardo alle Lettres persanes (1721) e al Traité des devoirs (1725), da cui emerge la forte impronta stoica del Bordolese, un'impronta che resterà costante durante tutta la sua vita. Diversamente dall'opinione corrente, inoltre, le Lettres persanes vengono viste non come un'opera letteraria, bensì come un vero e proprio "trattato filosofico-politico", al pari dell'Esprit des lois.
Studi di storia della filosofia politica
147
186
D. Felice
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/132531
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact