Il "Bollettino dantesco. Per il settimo centenario" (nato sotto l'egida del Comitato ravennate della Società Dante Alighieri), il cui approdo sarà rappresentato dal 2021, ossia dal settimo centenario della morte di Dante, si pubblica annualmente, in coincidenza col "Settembre dantesco" ravennate. Esso si occupa di critica e di curiosità dantesche, anche nel titolo ricalcando le orme del glorioso "Il VI centenario dantesco. Bollettino bimestrale illustrato", già diretto (dal 1914 al 1921) da mons. Giovanni Mesini, noto cultore ravennate di Dante. Ogni volume, di circa 160 pp., si suddivide, di norma, in cinque sezioni: I. "Nuove letture dantesche"; II. "Il Bollettino fra l'antico e il moderno" (con la discussione ed il recupero degli articoli più significativi dello storico "Bollettino" novecentesco, sottoposti all'esame della moderna esegesi); III. "Curiosità dantesche"; IV. "Rassegna bibliografica"; V. "Notizie ravennati". Scientificamente diretto da Alfredo Cottignoli e da Emilio Pasquini (direttore responsabile Franco Gàbici, presidente del Comitato ravennate della Società Dante Alighieri), il nuovo "Bollettino dantesco. Per il settimo centenario" è un periodico soggetto a "peer review" anonima, e vanta un Comitato scientifico internazionale, composto da illustri studiosi (Z.G. Baranski, S. Carrai, R. Hollander, G. Inglese, G. Mazzotta, L. Pertile, P. Vecchi). Il suo Comitato di Redazione è così costituito: C.S. Nobili (Responsabile), R. Bonfatti, A. Campana, T. Forcellini, N. Maldina, A. Mangini A. Merci, D. Pantone. ISSN: 2280-823X ISBN: 978-88-96117-20-0

"Bollettino dantesco. Per il settimo centenario", numero 1, settembre 2012

COTTIGNOLI, ALFREDO;PASQUINI, EMILIO
2012

Abstract

Il "Bollettino dantesco. Per il settimo centenario" (nato sotto l'egida del Comitato ravennate della Società Dante Alighieri), il cui approdo sarà rappresentato dal 2021, ossia dal settimo centenario della morte di Dante, si pubblica annualmente, in coincidenza col "Settembre dantesco" ravennate. Esso si occupa di critica e di curiosità dantesche, anche nel titolo ricalcando le orme del glorioso "Il VI centenario dantesco. Bollettino bimestrale illustrato", già diretto (dal 1914 al 1921) da mons. Giovanni Mesini, noto cultore ravennate di Dante. Ogni volume, di circa 160 pp., si suddivide, di norma, in cinque sezioni: I. "Nuove letture dantesche"; II. "Il Bollettino fra l'antico e il moderno" (con la discussione ed il recupero degli articoli più significativi dello storico "Bollettino" novecentesco, sottoposti all'esame della moderna esegesi); III. "Curiosità dantesche"; IV. "Rassegna bibliografica"; V. "Notizie ravennati". Scientificamente diretto da Alfredo Cottignoli e da Emilio Pasquini (direttore responsabile Franco Gàbici, presidente del Comitato ravennate della Società Dante Alighieri), il nuovo "Bollettino dantesco. Per il settimo centenario" è un periodico soggetto a "peer review" anonima, e vanta un Comitato scientifico internazionale, composto da illustri studiosi (Z.G. Baranski, S. Carrai, R. Hollander, G. Inglese, G. Mazzotta, L. Pertile, P. Vecchi). Il suo Comitato di Redazione è così costituito: C.S. Nobili (Responsabile), R. Bonfatti, A. Campana, T. Forcellini, N. Maldina, A. Mangini A. Merci, D. Pantone. ISSN: 2280-823X ISBN: 978-88-96117-20-0
2012
A. Cottignoli; E. Pasquini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/126357
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact