Lo studio affronta il problema dell'utilizzo del testo biblico da parte dei lessicografi mediolatini. Dal confronto dei testi si evince che il sermo Dei era inteso come materiale linguistico su cui esercitare competenze grammaticali da uomini di scuola, più che da teologi e interpreti della Scrittura.

Bibbia e lessicografia mediolatina, / Cremascoli G.. - STAMPA. - (2009), pp. 27-37.

Bibbia e lessicografia mediolatina,

CREMASCOLI, GIUSEPPE
2009

Abstract

Lo studio affronta il problema dell'utilizzo del testo biblico da parte dei lessicografi mediolatini. Dal confronto dei testi si evince che il sermo Dei era inteso come materiale linguistico su cui esercitare competenze grammaticali da uomini di scuola, più che da teologi e interpreti della Scrittura.
2009
Sotto il cielo delle Scritture. Bibbia, retorica e letteratura religiosa (secc. XIII-XVI),
27
37
Bibbia e lessicografia mediolatina, / Cremascoli G.. - STAMPA. - (2009), pp. 27-37.
Cremascoli G.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/126106
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact