Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto del Ministero della giustizia 18 ottobre 2010, n. 180 è stato completato il quadro normativo della mediazione civile e commerciale di cui al decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28. Il D.M. 18 ottobre 2010, n. 180, emanato in conformità alla previsione contenuta all’art. 16, comma 2, del d.lgs. n. 28 del 2010, rubricato “Organismi di mediazione e registro. Elenco dei formatori”, è venuto a disciplinare i criteri e le modalità per l’iscrizione degli organismi di mediazione presso il Ministero della giustizia, la tenuta del registro stesso e dell’elenco dei formatori per la mediazione, nonché l’approvazione delle indennità spettanti agli organismi per la gestione del servizio di mediazione. A completamento di tale decreto, il Ministero della giustizia, con proprio Provvedimento in data 4 novembre 2010, ha approvato e resi pubblici i modelli di domanda per l’iscrizione al registro degli organismi di mediazione e all’elenco degli enti formatori per la mediazione. I punti che caratterizzano e qualificano il decreto ministeriale sono costituiti, quindi, dall’individuazione dei requisiti e del procedimento di accreditamento presso il Ministero degli organismi di mediazione, dalla definizione dei requisiti professionali dei mediatori e, da ultimo, dalla determinazione delle tariffe del sistema di mediazione.

Organismi ed enti di formazione i veri gestori del sistema

SOLDATI, NICOLA
2011

Abstract

Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto del Ministero della giustizia 18 ottobre 2010, n. 180 è stato completato il quadro normativo della mediazione civile e commerciale di cui al decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28. Il D.M. 18 ottobre 2010, n. 180, emanato in conformità alla previsione contenuta all’art. 16, comma 2, del d.lgs. n. 28 del 2010, rubricato “Organismi di mediazione e registro. Elenco dei formatori”, è venuto a disciplinare i criteri e le modalità per l’iscrizione degli organismi di mediazione presso il Ministero della giustizia, la tenuta del registro stesso e dell’elenco dei formatori per la mediazione, nonché l’approvazione delle indennità spettanti agli organismi per la gestione del servizio di mediazione. A completamento di tale decreto, il Ministero della giustizia, con proprio Provvedimento in data 4 novembre 2010, ha approvato e resi pubblici i modelli di domanda per l’iscrizione al registro degli organismi di mediazione e all’elenco degli enti formatori per la mediazione. I punti che caratterizzano e qualificano il decreto ministeriale sono costituiti, quindi, dall’individuazione dei requisiti e del procedimento di accreditamento presso il Ministero degli organismi di mediazione, dalla definizione dei requisiti professionali dei mediatori e, da ultimo, dalla determinazione delle tariffe del sistema di mediazione.
2011
Il nuovo codice della mediazione civile aggiornato con il DM 145/2011
63
66
Soldati N.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/122214
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact