La società della conoscenza è concetto pertinente a descrivere la tendenza principale della sociale contemporanea o è solo una nozione cognitivista comunque riduttiva e fuorviante? Il saggio si cimenta nel dimostrare che la seconda è l'opzione giusta, perlustrando origini storiche ed epistemologiche del cognitivismo, le sue varianti contemporanee, nonché le sue implicazioni politiche e sociali. Si analizza così come l'apologia della rivolzione informatica abbia comportato una radicale sottovalutazione dei problemi connessi all'imporsi dell'info-capitalismo, tra i quali la finanziarizzazione dell'economia e la divaricarsi delle differenze assolute tra ricchi e poveri. Problematica e metodo dell'"etnografia del pensiero" vengono quindi presentati come alternativa epistemologica e politica per la conoscenza della realtà sociale contemporanea, a partire dalle parole del pensiero dei governati. Sono così introdotti gli otto rapporti di inchiesta ( quattro condotte in Provincia di Bologna, su disabili, genitori di un nido, volontari, educatori; una sui lavoratori della STMicroelectronic del milanese; una sull'impreditoria in Burundi; due in Francia, sui giovanni delle Halles di Parigi e sui lavoratori di Metaleurop nei prssi di Lille ) che compongono il resto del volume

Fuori della società della conoscenza

ROMITELLI, VALERIO
2009

Abstract

La società della conoscenza è concetto pertinente a descrivere la tendenza principale della sociale contemporanea o è solo una nozione cognitivista comunque riduttiva e fuorviante? Il saggio si cimenta nel dimostrare che la seconda è l'opzione giusta, perlustrando origini storiche ed epistemologiche del cognitivismo, le sue varianti contemporanee, nonché le sue implicazioni politiche e sociali. Si analizza così come l'apologia della rivolzione informatica abbia comportato una radicale sottovalutazione dei problemi connessi all'imporsi dell'info-capitalismo, tra i quali la finanziarizzazione dell'economia e la divaricarsi delle differenze assolute tra ricchi e poveri. Problematica e metodo dell'"etnografia del pensiero" vengono quindi presentati come alternativa epistemologica e politica per la conoscenza della realtà sociale contemporanea, a partire dalle parole del pensiero dei governati. Sono così introdotti gli otto rapporti di inchiesta ( quattro condotte in Provincia di Bologna, su disabili, genitori di un nido, volontari, educatori; una sui lavoratori della STMicroelectronic del milanese; una sull'impreditoria in Burundi; due in Francia, sui giovanni delle Halles di Parigi e sui lavoratori di Metaleurop nei prssi di Lille ) che compongono il resto del volume
Fuori della società della conoscenza. Ricerche di etnografia del pensiero
11
101
V. Romitelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/118184
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact