Il progetto si è proposto l’obiettivo di i) ridurre i consumi globali di prodotti rameici allo scopo di ridurre l’inquinamento, ii) di dare una risposta concreta agli obblighi di legge imposti ai produttori biologici, per i quali al momento non sembrano profilarsi valide alternative e iii) di dare una risposta ai produttori di compost da matrici vegetali trattate con rame. All’interno di queste finalità condivise va inquadrato il progetto di ricerca che come obiettivo ha inteso verificare strategie di difesa integrate ed innovative, valutando l’efficacia dell’acido citrico utilizzato quale sinergizzante dell’attività fungicida e fungistatica del rame, finalizzate ad un minor impatto ambientale da metalli pesanti. Nell’ambito della ricerca svolta si è voluto prima studiare e verificare, poi successivamente valorizzare questo effetto dell’acido citrico contro una crittogama chiave quale è la peronospora, generalmente affrontata sia in convenzionale sia in biologico con alti dosaggi di prodotti cuprici, tal quali o in formulazione con altre molecole attive. Dagli studi e dai risultati delle prove si sono ottenute informazioni significative su come poter ridurre i dosaggi d’impiego di rame e conseguentemente l’accumulo e la dispersione dello stesso.

ACIDI DEBOLI IN FITOIATRIA - Riduzione dell'immissione nell'ambiente di metalli pesanti tramite strategie di difesa integrata: studio e verifica dell'efficacia dell'acido citrico quale sinergizzante dell'attività antricrittogamica del rame

BUSCAROLI, ALESSANDRO
2009

Abstract

Il progetto si è proposto l’obiettivo di i) ridurre i consumi globali di prodotti rameici allo scopo di ridurre l’inquinamento, ii) di dare una risposta concreta agli obblighi di legge imposti ai produttori biologici, per i quali al momento non sembrano profilarsi valide alternative e iii) di dare una risposta ai produttori di compost da matrici vegetali trattate con rame. All’interno di queste finalità condivise va inquadrato il progetto di ricerca che come obiettivo ha inteso verificare strategie di difesa integrate ed innovative, valutando l’efficacia dell’acido citrico utilizzato quale sinergizzante dell’attività fungicida e fungistatica del rame, finalizzate ad un minor impatto ambientale da metalli pesanti. Nell’ambito della ricerca svolta si è voluto prima studiare e verificare, poi successivamente valorizzare questo effetto dell’acido citrico contro una crittogama chiave quale è la peronospora, generalmente affrontata sia in convenzionale sia in biologico con alti dosaggi di prodotti cuprici, tal quali o in formulazione con altre molecole attive. Dagli studi e dai risultati delle prove si sono ottenute informazioni significative su come poter ridurre i dosaggi d’impiego di rame e conseguentemente l’accumulo e la dispersione dello stesso.
2008
Buscaroli A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/112839
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact