Con il supporto del Governo Canadese, in collaborazione con l’Ambasciata Canadese a Roma, con il McLuhan Program dell’Università di Toronto, con la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Bologna, con il Master di Comunicazione Storica dell’Università di Bologna il gruppo promotore di "100 McLuhan: Comunicazione, Storia, Cultura" ha organizzato per tutto il 2011 una serie di eventi aperti al pubblico finalizzati a riflettere sull’opera del teorico canadese alla luce dei nuovi scenari mass-mediatici e culturali percepiti ormai su scala globale. Ogni evento è stato promosso in collaborazione con vari dipartimenti dell’Alma Mater, nonché con istituzioni e studiosi nazionali e internazionali. Il calendario comleto degli eventi e delle iniziative è disponibile online: www.100mcluhan.com Tra le iniziative più importanti si ricordano: 1) Il ciclo dei "Salons McLuhan: Comunicazione, Storia, Cultura" ideati come contro-ambienti attraverso i quali bilanciare l’immagine predominante di McLuhan ‘guru’ o ‘profeta’ dei media. Studiosi di fama internazionale e provenienti da diversi campi di specializzazione hanno contribuito a recuperare la dimensione umanistica del pensiero mcluhaniano, raccontando la sua esperienza quale intellettuale impegnato nell’indagine di nuove sfide culturali, ricorderanno le idee di McLhuan sull’arte, la letteratura, la pedagogia e, naturalmente, i media e la tecnologia. 2) Il Convegno Internazionale La comunicazione costruisce la nazione. Modelli di comparazione tra Italia, Canada e Stati Uniti. Profili storici e culturali (Ravenna, 24-26 marzo 2011). Organizzato da: Alma Mater Studiorum – Università di Bologna (Dipartimenti di Lingue e Letterature Straniere Moderne, Discipline Storiche, Scienze della Comunicazione, Scienze dell’Educazione, Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte); sotto L’alto Patronato del Presidente della Repubblica; Con il supporto del Governo del Canada e dell’Ambasciata del Canada a Roma; col patrocinio di Fondazione Flaminia Ravenna, Regione Emilia Romagna, Comune di Ravenna. In collaborazione con Master di Comunicazione Storica, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna; McLuhan Program, University of Toronto; Media Ecology Association, NYC. 3) La seconda edizione di Far Game: Le Frontiere del Videogioco tra Industria, Utenti e Ricerca (Bologna, 27-28 maggio 2011). In collaborazione con: Archivio Videoludico Cineteca di Bologna; Dipartimento di Discipline della Comunicazione; Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna; AESVI – Associazione Editori Software Videoludica Italiana; Facoltà di Scienze della Formazione – Università di Bologna

"100 McLuhan: Comunicazione, Storia, Cultura" - Celebrazioni per il centenario della nascita di Marshall McLuhan a Bologna e nel mondo.

LAMBERTI, ELENA;COSENZA, GIOVANNA;DONDI, MIRCO;FARNE', ROBERTO;GRANATA, PAOLO
2011

Abstract

Con il supporto del Governo Canadese, in collaborazione con l’Ambasciata Canadese a Roma, con il McLuhan Program dell’Università di Toronto, con la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Bologna, con il Master di Comunicazione Storica dell’Università di Bologna il gruppo promotore di "100 McLuhan: Comunicazione, Storia, Cultura" ha organizzato per tutto il 2011 una serie di eventi aperti al pubblico finalizzati a riflettere sull’opera del teorico canadese alla luce dei nuovi scenari mass-mediatici e culturali percepiti ormai su scala globale. Ogni evento è stato promosso in collaborazione con vari dipartimenti dell’Alma Mater, nonché con istituzioni e studiosi nazionali e internazionali. Il calendario comleto degli eventi e delle iniziative è disponibile online: www.100mcluhan.com Tra le iniziative più importanti si ricordano: 1) Il ciclo dei "Salons McLuhan: Comunicazione, Storia, Cultura" ideati come contro-ambienti attraverso i quali bilanciare l’immagine predominante di McLuhan ‘guru’ o ‘profeta’ dei media. Studiosi di fama internazionale e provenienti da diversi campi di specializzazione hanno contribuito a recuperare la dimensione umanistica del pensiero mcluhaniano, raccontando la sua esperienza quale intellettuale impegnato nell’indagine di nuove sfide culturali, ricorderanno le idee di McLhuan sull’arte, la letteratura, la pedagogia e, naturalmente, i media e la tecnologia. 2) Il Convegno Internazionale La comunicazione costruisce la nazione. Modelli di comparazione tra Italia, Canada e Stati Uniti. Profili storici e culturali (Ravenna, 24-26 marzo 2011). Organizzato da: Alma Mater Studiorum – Università di Bologna (Dipartimenti di Lingue e Letterature Straniere Moderne, Discipline Storiche, Scienze della Comunicazione, Scienze dell’Educazione, Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte); sotto L’alto Patronato del Presidente della Repubblica; Con il supporto del Governo del Canada e dell’Ambasciata del Canada a Roma; col patrocinio di Fondazione Flaminia Ravenna, Regione Emilia Romagna, Comune di Ravenna. In collaborazione con Master di Comunicazione Storica, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna; McLuhan Program, University of Toronto; Media Ecology Association, NYC. 3) La seconda edizione di Far Game: Le Frontiere del Videogioco tra Industria, Utenti e Ricerca (Bologna, 27-28 maggio 2011). In collaborazione con: Archivio Videoludico Cineteca di Bologna; Dipartimento di Discipline della Comunicazione; Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna; AESVI – Associazione Editori Software Videoludica Italiana; Facoltà di Scienze della Formazione – Università di Bologna
2010
E. Lamberti; G. Cosenza; M. Dondi; R. Farné; P. Granata
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/112457
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact