Oltre al servizio alimentare come parte del welfare, nel saggio si mette in evidenza come il cibo sia principalmente un fatto sociale, che il cibo è buono da pensare ma anche buono da esperire. Se hanno un’altra scelta, gli esseri umani non mangiano in solitudine. Nell’atto di cucinare, mangiare e nutrire il prossimo, gli esseri umani hanno celebrato nel corso della storia la natura sociale del consumo di cibo, il fatto che il cibo invia messaggi sia al corpo che alla mente, e che il viaggio dal campo e dalla fattoria alla cucina e alla bocca è un viaggio sociale, reso attraente dai legami di parentela, di amicizia e di compagnia.

I significati simbolici del cibo

MUSARO', PIERLUIGI;PALTRINIERI, ROBERTA
2011

Abstract

Oltre al servizio alimentare come parte del welfare, nel saggio si mette in evidenza come il cibo sia principalmente un fatto sociale, che il cibo è buono da pensare ma anche buono da esperire. Se hanno un’altra scelta, gli esseri umani non mangiano in solitudine. Nell’atto di cucinare, mangiare e nutrire il prossimo, gli esseri umani hanno celebrato nel corso della storia la natura sociale del consumo di cibo, il fatto che il cibo invia messaggi sia al corpo che alla mente, e che il viaggio dal campo e dalla fattoria alla cucina e alla bocca è un viaggio sociale, reso attraente dai legami di parentela, di amicizia e di compagnia.
Spazi di negoziazione. Povertà urbana e consumi alimentari
33
50
P. Musarò; R. Paltrinieri
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/108798
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact