Mostra organizzata da Parma Urban Center con Comune di Parma, 7 sett. - 4 ottobre 2011, presso Ex Oratorio di San Quirino a Parma, Il gruppo di lavoro composto da Dario Costi (Univ. di Parma), Giovanni Leoni, Marco Mulazzani (Univ. di ferrara) e Andrea Sciascia (Università di Palermo) ha selezionato otto progetti e otto progettisti - ABDR, Walter Angonese, Emanuele Fidone, Luigi Franciosini, Mauro Galantino, Vincenzo Melluso, Paolo Zermani - che riflettono con la propria elaborazione teorica e progettuale sul rapporto tra architettura e luce e, attraverso questo, sulla cultura dei luoghi in cui operano e da cui provengono. Una questione da sempre centrale per il progetto che viene innanzitutto affrontata dal punto di vista geografico, per provare a ragionare su analogie e differenze degli approcci progettuali nei diversi contesti. Così, oltre alla presentazione della ricerca dei singoli progettisti invitati, la mostra e le conferenze nel loro insieme intendono indagare la relazione tra architettura, luce e luogo alle diverse latitudini. Una riflessione che, anche attraverso i dialoghi tra gli autori, intende allargare il ragionamento alla cultura architettonica dei territori, delle città e, di conseguenza, delle scuole italiane.

Geografia italiana della luce. Otto progetti di architettura.

LEONI, GIOVANNI;
2011

Abstract

Mostra organizzata da Parma Urban Center con Comune di Parma, 7 sett. - 4 ottobre 2011, presso Ex Oratorio di San Quirino a Parma, Il gruppo di lavoro composto da Dario Costi (Univ. di Parma), Giovanni Leoni, Marco Mulazzani (Univ. di ferrara) e Andrea Sciascia (Università di Palermo) ha selezionato otto progetti e otto progettisti - ABDR, Walter Angonese, Emanuele Fidone, Luigi Franciosini, Mauro Galantino, Vincenzo Melluso, Paolo Zermani - che riflettono con la propria elaborazione teorica e progettuale sul rapporto tra architettura e luce e, attraverso questo, sulla cultura dei luoghi in cui operano e da cui provengono. Una questione da sempre centrale per il progetto che viene innanzitutto affrontata dal punto di vista geografico, per provare a ragionare su analogie e differenze degli approcci progettuali nei diversi contesti. Così, oltre alla presentazione della ricerca dei singoli progettisti invitati, la mostra e le conferenze nel loro insieme intendono indagare la relazione tra architettura, luce e luogo alle diverse latitudini. Una riflessione che, anche attraverso i dialoghi tra gli autori, intende allargare il ragionamento alla cultura architettonica dei territori, delle città e, di conseguenza, delle scuole italiane.
D. Costi; G. Leoni; M. Mulazzani; A. Sciascia
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/107945
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact