Il capitolo esamina il travagliato rapporto tra la Gran Bretagna e l'Unione Europea alla luce dell'arrivo di David Cameron a Downing Street. Si esaminano le radici dell'euroscetticismo britannico e si analizzano le posizioni assunte da Cameron nel suo primo semestre di governo nell'ottica della coalizione tra conservatori e liberaldemocratici.

L'europragmatismo di Cameron

BALDINI, GIANFRANCO
2011

Abstract

Il capitolo esamina il travagliato rapporto tra la Gran Bretagna e l'Unione Europea alla luce dell'arrivo di David Cameron a Downing Street. Si esaminano le radici dell'euroscetticismo britannico e si analizzano le posizioni assunte da Cameron nel suo primo semestre di governo nell'ottica della coalizione tra conservatori e liberaldemocratici.
La Gran Bretagna di Cameron
179
197
G. Baldini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/107790
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact