«Compelle intrare». Bayle e Voltaire tra religione e politica