Il saggio, dopo avere sottolineato la scarsa correlazione esistente tra l’adozione di particolari modelli di governance e la crisi che ha colpito le istituzioni finanziarie, si sofferma sulle nuove regole introdotte all’interno dell’Unione Europea e nell’ordinamento Italiano per correggere alcuni problemi di corporate governance che la crisi ha fatto emergere. Dopo aver analizzato in una prospettiva generale il tema della remunerazione dei managers, soffermandosi in particolare sulle norme di recente introduzione nell’ordinamento tedesco, il saggio approfondisce la disciplina delle politiche di remunerazione nel settore bancario, esaminando i principi enunciati dal FSB, il Regolamento della Commissione n. 2010/76/CE in materia di remuneration policies e le guidelines elaborate dal CEBS. Il saggio prosegue sottolineando come la crisi finanziaria abbia messo in evidenza l’opportunità di introdurre regole più rigorose in tema di governance bancaria al fine di garantire un più adeguato controllo dei rischi, ed evidenzia le proposte regolamentari che rivalutano il ruolo dei soci istituzionali investitori di lungo periodo come efficace strumento di governance. L'ultima parte dello scritto è dedicata agli interventi della Banca d’Italia in materia di governo societario delle banche.

Crisi finanziaria, governo delle banche e sistemi di amministrazione e controllo

CALANDRA BUONAURA, VINCENZO
2011

Abstract

Il saggio, dopo avere sottolineato la scarsa correlazione esistente tra l’adozione di particolari modelli di governance e la crisi che ha colpito le istituzioni finanziarie, si sofferma sulle nuove regole introdotte all’interno dell’Unione Europea e nell’ordinamento Italiano per correggere alcuni problemi di corporate governance che la crisi ha fatto emergere. Dopo aver analizzato in una prospettiva generale il tema della remunerazione dei managers, soffermandosi in particolare sulle norme di recente introduzione nell’ordinamento tedesco, il saggio approfondisce la disciplina delle politiche di remunerazione nel settore bancario, esaminando i principi enunciati dal FSB, il Regolamento della Commissione n. 2010/76/CE in materia di remuneration policies e le guidelines elaborate dal CEBS. Il saggio prosegue sottolineando come la crisi finanziaria abbia messo in evidenza l’opportunità di introdurre regole più rigorose in tema di governance bancaria al fine di garantire un più adeguato controllo dei rischi, ed evidenzia le proposte regolamentari che rivalutano il ruolo dei soci istituzionali investitori di lungo periodo come efficace strumento di governance. L'ultima parte dello scritto è dedicata agli interventi della Banca d’Italia in materia di governo societario delle banche.
Il diritto delle società oggi.Innovazioni e persistenze
651
693
V. Calandra Buonaura
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/107124
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact