Il selenio è riconosciuto quale nutriente essenziale per l’uomo in quanto presente nella struttura dell’enzima glutatione perossidasi, che ha una funzione protettiva contro il danno ossidativo cellulare. Possiede anche altre proprietà, quali l'attività anti-cancerogena e l'azione preventiva nei confronti degli effetti tossici di alcuni metalli pesanti. Tuttavia, esiste solo un ristretto intervallo di concentrazioni (50-200 µg al giorno), in cui il selenio produce effetti positivi per la salute: al di fuori di questo intervallo, si possono avere rilevanti disturbi dovuti alla sua carenza o ad avvelenamento (selenosi). È importante quindi disporre di metodi analitici precisi ed accurati in grado di rivelarle anche piccole quantità. In questo studio, è stato effettuato il controllo di qualità di alcuni integratori contenti sodio selenito utilizzando una metodica cinetica che sfrutta la sua azione catalitica nei confronti della reazione redox tra sodio solfuro e blu di metilene. In questa procedura si misura il tempo di decolorazione del blu di metilene in funzione della concentrazione di selenito. Successivamente gli stessi integratori sono stati analizzati con una metodica CE-DAD che utilizza un tampone sodio tetraborato a pH basico come elettrolita. I risultati ottenuti in modo indipendente con le due tecniche sono in buon accordo tra di loro

Metodiche analitiche a confronto per il controllo di qualità di selenio in integratori alimentari

MORGANTI, EMANUELE;MANDRIOLI, ROBERTO;GHEDINI, NADIA;RAGGI, MARIA AUGUSTA
2011

Abstract

Il selenio è riconosciuto quale nutriente essenziale per l’uomo in quanto presente nella struttura dell’enzima glutatione perossidasi, che ha una funzione protettiva contro il danno ossidativo cellulare. Possiede anche altre proprietà, quali l'attività anti-cancerogena e l'azione preventiva nei confronti degli effetti tossici di alcuni metalli pesanti. Tuttavia, esiste solo un ristretto intervallo di concentrazioni (50-200 µg al giorno), in cui il selenio produce effetti positivi per la salute: al di fuori di questo intervallo, si possono avere rilevanti disturbi dovuti alla sua carenza o ad avvelenamento (selenosi). È importante quindi disporre di metodi analitici precisi ed accurati in grado di rivelarle anche piccole quantità. In questo studio, è stato effettuato il controllo di qualità di alcuni integratori contenti sodio selenito utilizzando una metodica cinetica che sfrutta la sua azione catalitica nei confronti della reazione redox tra sodio solfuro e blu di metilene. In questa procedura si misura il tempo di decolorazione del blu di metilene in funzione della concentrazione di selenito. Successivamente gli stessi integratori sono stati analizzati con una metodica CE-DAD che utilizza un tampone sodio tetraborato a pH basico come elettrolita. I risultati ottenuti in modo indipendente con le due tecniche sono in buon accordo tra di loro
Sigma-Aldrich Young Chemist Symposium
10
10
Morganti E.; Mandrioli R.; Ghedini N.; Golinelli S.; Marcheselli C.; Raggi M.A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/106320
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact