Il saggio considera la rappresentazione della paura e del terrore in rapporto alle questioni dell'alterità e del multiculturalismo nel mondo postcoloniale della letteratura e del cinema, in particolare in autori come Adiga, Coetzee, Gordimer, Haneke, Kureishi e Hamid.

Peur, sécurité et visions de l'Autre dans les cultures postcoloniales.

ZULLO, FEDERICA
2010

Abstract

Il saggio considera la rappresentazione della paura e del terrore in rapporto alle questioni dell'alterità e del multiculturalismo nel mondo postcoloniale della letteratura e del cinema, in particolare in autori come Adiga, Coetzee, Gordimer, Haneke, Kureishi e Hamid.
Gouverner la peur. Réflexions politiques et visions de l’Autre de l’époque moderne à l’ère globale.
108
120
F. Zullo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/106238
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact