La personalizzazione dei prodotti rappresenta un argomento ampiamente trattato in letteratura, sia dal punto di vista dell’evoluzione del mercato e dei clienti, sia dal punto di vista delle aziende, per le quali la personalizzazione è stata sovente descrit-ta come un’opportunità, foriera di molte conseguenze nel modo in cui esse devono riorganizzare il loro processo produttivo per poterne sfruttare le potenzialità; a que-sto proposito si pensi, a titolo di esempio, alla sola necessità di riorganizzare com-pletamente le logiche di gestione dei magazzini per i prodotti finiti che imponeva una forte rigidità nelle possibili scelte da parte dei clienti finali. All’interno di questo vasto argomento, riteniamo che un elemento di grande interes-se possa essere costituito dalla possibilità, offerta dai nuovi strumenti digitali, di permettere ai progettisti che operano nel settore dell’arredo e dell’interior design di valutare in anticipo la personalizzazione sia delle “superfici” dei prodotti, poiché questo costituisce uno dei più forti fattori di differenziazione e d’identificazione, sia degli ambienti in cui quegli stessi prodotti devono essere inseriti per essere proposti all’acquisto da parte del cliente. Poiché un processo di personalizzazione soddisfacente nel settore dell’arredo richie-de normalmente un ampio ventaglio di combinazioni di colori e di materiali, l’uso di soluzioni di vendita tradizionali mal si adattano generalmente allo scopo. Questo fatto, vero in generale, è reso ancora più evidente nell’ambito dell’arredo a causa delle dimensioni dei prodotti e dell’impossibilità pratica di mostrare tutte le possibili combinazioni nei normali spazi vendita che, infatti, sono normalmente dotati di pic-coli campioni che i clienti faticano però a mettere in rapporto con i prodotti e quindi ad immaginare correttamente nel risultato finale. La progettazione virtuale costituisce un metodo e un processo del progetto relativa-mente nuovi, in grado di gestire meglio che in passato la necessità di previsione e di valutazione delle possibili personalizzazioni. Quella che è presentata di seguito è un’applicazione innovativa, che combina modellazione virtuale e rappresentazione foto realistica dei modelli digitali, in cui i modelli digitali possono essere inseriti in un ambiente 3D navigabile, modificandone le caratteristiche dei colori e dei materiali in tempo reale senza una significativa per-dita di qualità rispetto ai risultati tradizionalmente ottenibili con la fotografia. Per indagare compiutamente il processo di progettazione e di personalizzazione nel settore arredo, abbiamo sviluppato il nostro sistema in collaborazione con B&B Ita-lia – un leader indiscusso del mobile contemporaneo – utilizzando come caso studio la collezione Maxalto progettata da Antonio Citterio. Il sistema è stato realizzato avendo concordato con B&B Italia che il risultato potesse consentire: 1. Una visualizzazione fotorealistica in real time; 2. Una semplificazione del processo di interior design; 3. Una più semplice comprensione da parte del cliente dello spazio e delle at-mosfere proposte; 4. Un controllo sul processo di progetto tale da poterne garantire una maggior qualità; 5. Una riduzione dei costi di comunicazione; 6. Un time-to-market più rapido. Per la visualizzazione dei modelli 3D in real time, abbiamo utilizzato un software commerciale, Deltagen della Real Time Technology, software che è considerato lo stato dell’arte nel campo della visualizzazione real time per il product e per il car design. L’azienda produttrice del software è stata coinvolta nel progetto, ed ha fornito un supporto sviluppando alcune funzionalità specifiche, in quanto l’efficacia del sistema proposto era direttamente correlato alla possibilità di sperimentare ambiti con cui fosse possibile migliorare la resa grafica garantita dalla qualità delle librerie grafiche OpenGL, uno standard normalmente utilizzato dalla quasi totalità dei software di Real Time ...

La Gestione del Colore in Real Time Rendering nella Progettazione di Spazi Interni Riconfigurabili

GAIANI, MARCO;
2011

Abstract

La personalizzazione dei prodotti rappresenta un argomento ampiamente trattato in letteratura, sia dal punto di vista dell’evoluzione del mercato e dei clienti, sia dal punto di vista delle aziende, per le quali la personalizzazione è stata sovente descrit-ta come un’opportunità, foriera di molte conseguenze nel modo in cui esse devono riorganizzare il loro processo produttivo per poterne sfruttare le potenzialità; a que-sto proposito si pensi, a titolo di esempio, alla sola necessità di riorganizzare com-pletamente le logiche di gestione dei magazzini per i prodotti finiti che imponeva una forte rigidità nelle possibili scelte da parte dei clienti finali. All’interno di questo vasto argomento, riteniamo che un elemento di grande interes-se possa essere costituito dalla possibilità, offerta dai nuovi strumenti digitali, di permettere ai progettisti che operano nel settore dell’arredo e dell’interior design di valutare in anticipo la personalizzazione sia delle “superfici” dei prodotti, poiché questo costituisce uno dei più forti fattori di differenziazione e d’identificazione, sia degli ambienti in cui quegli stessi prodotti devono essere inseriti per essere proposti all’acquisto da parte del cliente. Poiché un processo di personalizzazione soddisfacente nel settore dell’arredo richie-de normalmente un ampio ventaglio di combinazioni di colori e di materiali, l’uso di soluzioni di vendita tradizionali mal si adattano generalmente allo scopo. Questo fatto, vero in generale, è reso ancora più evidente nell’ambito dell’arredo a causa delle dimensioni dei prodotti e dell’impossibilità pratica di mostrare tutte le possibili combinazioni nei normali spazi vendita che, infatti, sono normalmente dotati di pic-coli campioni che i clienti faticano però a mettere in rapporto con i prodotti e quindi ad immaginare correttamente nel risultato finale. La progettazione virtuale costituisce un metodo e un processo del progetto relativa-mente nuovi, in grado di gestire meglio che in passato la necessità di previsione e di valutazione delle possibili personalizzazioni. Quella che è presentata di seguito è un’applicazione innovativa, che combina modellazione virtuale e rappresentazione foto realistica dei modelli digitali, in cui i modelli digitali possono essere inseriti in un ambiente 3D navigabile, modificandone le caratteristiche dei colori e dei materiali in tempo reale senza una significativa per-dita di qualità rispetto ai risultati tradizionalmente ottenibili con la fotografia. Per indagare compiutamente il processo di progettazione e di personalizzazione nel settore arredo, abbiamo sviluppato il nostro sistema in collaborazione con B&B Ita-lia – un leader indiscusso del mobile contemporaneo – utilizzando come caso studio la collezione Maxalto progettata da Antonio Citterio. Il sistema è stato realizzato avendo concordato con B&B Italia che il risultato potesse consentire: 1. Una visualizzazione fotorealistica in real time; 2. Una semplificazione del processo di interior design; 3. Una più semplice comprensione da parte del cliente dello spazio e delle at-mosfere proposte; 4. Un controllo sul processo di progetto tale da poterne garantire una maggior qualità; 5. Una riduzione dei costi di comunicazione; 6. Un time-to-market più rapido. Per la visualizzazione dei modelli 3D in real time, abbiamo utilizzato un software commerciale, Deltagen della Real Time Technology, software che è considerato lo stato dell’arte nel campo della visualizzazione real time per il product e per il car design. L’azienda produttrice del software è stata coinvolta nel progetto, ed ha fornito un supporto sviluppando alcune funzionalità specifiche, in quanto l’efficacia del sistema proposto era direttamente correlato alla possibilità di sperimentare ambiti con cui fosse possibile migliorare la resa grafica garantita dalla qualità delle librerie grafiche OpenGL, uno standard normalmente utilizzato dalla quasi totalità dei software di Real Time ...
IL COLORE NEL COSTRUITO STORICO. INNOVAZIONE, SPERIMENTAZIONE, APPLICAZIONE -
1
8
Marco GAIANI; Fausto BREVI; Pier Carlo RICCI
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/106178
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact